sabato, Dicembre 10, 2022
RUBRICA

IN CIRCOLO

TAVOLA ROTONDA

GPP: garantire eco-compatibilità, recupero dei materiali e risparmio energetico
G

La tavola rotonda di ottobre è dedicata al Green Public Procurement, o GPP, vale a dire al tema degli acquisti verdi nella pubblica amministrazione.
Il GPP prevede l’inserimento di criteri di preferibilità ambientale nelle procedure di acquisto degli enti pubblici; in altre parole, è uno strumento che orienta le PA affinché tengano conto di criteri di tipo ambientale in tutte le fasi del processo di acquisto di prodotti e servizi. Adottare una strategia di questo tipo vuol dire scegliere, tra prodotti e servizi affini, quelli caratterizzati da un minor impatto ambientale lungo l’intero ciclo di vita.
Da approccio volontario a obbligo di legge inserito nel codice degli appalti, oggi il criteri di sostenibilità ambientale nell’acquisto di beni e servizi rappresentano un imperativo per gli amministratori e una sfida per il mondo dell’imprenditoria.
Ma come si redige un appalto verde? E come si risponde ai criteri di sostenibilità energetica e ambientale? 
Ci aiuteranno a capirlo le analisi degli esperti del settore, le esperienze degli amministratori locali e i racconti dei manager che hanno saputo innovare le loro produzioni. Attraverso il confronto tra diversi punti di vista, In Circolo offre spunti di riflessione e approfondimento sul GPP, per capire le potenzialità, ma anche i vuoti normativi e le criticità di uno strumento indispensabile per guidare le scelte delle pubbliche amministrazioni verso il risparmio energetico e l’impatto zero delle nostre città.