sabato, Ottobre 31, 2020

Ecoplasteam

0.0
  1. Home
  2. »
  3. Ecoplasteam

    RICICLO POLIACCOPPIATI IN POLIETILENE E ALLUMINIO
    PRODUZIONE MATERIA PRIMA SECONDA: ECOALLENE

    Ecoplasteam S.p.A. è una startup innovativa che, attraverso un processo brevettato di lavorazione dei poliaccoppiati PO-AL (polietilene-alluminio), è in grado di generare una "materia prima seconda": l’EcoAllene®, materiale appartenente alla famiglia dei polimeri plastici sintetici, derivato al 100%  da uno scarto/rifiuto/sottoprodotto e 100% riciclabile.

    Il progetto EcoAllene, materiale plastico nuovo e innovativo ottenuto dal riciclo di materiali con diversi componenti laminati tra loro (film cartacei, plastici e metallici) utilizzati nei contenitori per bevande e alimenti in poliaccoppiato PO-AL (comunemente indicati come “Tetra Pak”, dal nome dell’azienda svedese che li ha introdotti). Si tratta tipicamente di imballaggi per alimenti liquidi, sacchetti per alimenti oleosi, involucri di dolciumi, capsule non compostabili per bevande calde, e così via. Tali rifiuti, di cui solo in Italia se ne raccolgono oltre 1 miliardo e 400 milioni di confezioni all’anno, tendenzialmente, sono riciclati solo per la componente di cellulosa e per il resto vengono destinati all’incenerimento o alla discarica, con elevati costi e un significativo impatto ambientale.

    Tale processo messo in atto da Ecoplaesteam utilizza in esclusiva il brevetto di proprietà di Replan Global Sagl, una società con sede a Lugano (CH) che è proprietaria esclusiva di un marchio, del brevetto, dell’esperienza tecnica e delle procedure per la realizzazione di questo materiale. Tale processo produttivo ha la sua innovazione nel trattamento di questa tipologia di rifiuti «poliaccoppiati»: si tratta di non separare i due o più componenti (film plastico e film metallico) ma mantenerli aggregati in una nuova formulazione.

    Ecoplasteam S.p.A. gode della licenza esclusiva per la produzione e commercializzazione dell’EcoAlleneTM, e ne sta avviando la produzione nel nuovo stabilimento di Alessandria. Inoltre, i piani aziendali prevedono la realizzazione di almeno 10 impianti in vari Paesi europei, nel corso dei prossimi 3 anni.

    L’EcoAllene® è un materiale (o meglio, una famiglia di materiali) nuovo e innovativo derivante dal riciclo di rifiuti provenienti da materiali con diversi componenti laminati tra loro, tipicamente polipropilene e alluminio. Esso gode della proprietà più importanti di un prodotto di prima scelta: buone qualità meccaniche; costanza e uniformità per composizione e caratteristiche tra i vari lotti di produzione, permettendo al cliente di lavorarlo come un prodotto di prima scelta; parametri di trasformazione costanti evitando i problematici continui aggiustamenti tipici di un “riciclato” da plastiche eterogenee. Inoltre, ha un aspetto gradevole e accattivante, tanto alla vista – anche grazie alla sospensione di particelle di alluminio che producono un caratteristico effetto “glitter” – quanto al tatto, grazie alla morbidezza e flessibilità. Caratteristica pressoché unica tra i materiali plastici da riciclo è la sua colorabilità. Tra le altre caratteristiche, si citano:

    la sua ulteriore riciclabilità, con produzione di nuovo EcoAllene e piena implementazione di un modello di produzione circolare basato sul riciclo del materiale;
    l’adattabilità alle esigenze dei diversi settori clienti, attraverso una diversificazione produttiva ottenuta con l’impiego di additivi anch’essi provenienti da riciclo.

    Gli scarti degli imballaggi inizialmente sono costituiti da poliaccoppiati carta – plastica – alluminio, quindi la prima fase del riciclo è effettuata dalle cartiere attrezzate con impianti “pulper” che permettono il recupero della cellulosa per ottenere nuova carta. A questo punto, lo scarto (film di polietilene e alluminio) delle cartiere viene impiegato nel processo di Ecoplasteam. Lo studio tecnico e la sperimentazione hanno portato alla definizione di un processo di pretrattamento degli scarti di plastica e metallo e alla loro riduzione in granuli di EcoAllene®, rendendo così il materiale riutilizzabile negli impianti di produzione tradizionali da parte di produttori di componenti plastici:  nelle sue varie formulazioni può essere impiegato nei settori di produzione di imballaggi, per la produzione di articoli per la casa e per la persona, nell’automotive e anche nel settore edilizia e dell’arredamento.

    Ecoplasteam realizza un progetto di sostenibilità ambientale primariamente attraverso lo stesso prodotto che produce, l’EcoAllene®, che viene prodotto e distribuito dalla startup. Infatti, quest’ultima reintroduce nel ciclo economico alcune componenti (ovvero i film di polietilene, un materiale plastico, e alluminio) che prima venivano conferite in discarica o incenerite, causando pesanti impatti ambientali. Tale reintroduzione è continua e circolare, perché a sua volta l’EcoAllene è un materiale totalmente riciclabile. 

    L’implementazione dei processi produttivi, inoltre, è realizzata in ottica di massima riduzione dell’impatto ambientale e dei consumi energetici: gli impianti sono modernissimi. Questi ultimi funzionano con un relativamente basso impiego di energia, in quanto l’impiego di energia elettrica è ottimizzato attraverso l’utilizzo di componenti di qualità elevata, riduzione delle dispersioni, rifasatori, eccetera.

    Anche l’utilizzo di acqua nel processo, per il lavaggio della materia prima “scarto delle cartiere”, è ottimizzato, grazie a impianti di depurazione e riciclo che permettono il riutilizzo del 50% della risorsa idrica impiegata.

    La startup ha adibito una parte dei 10.000 metri quadri terreno a frutteto, con 40 piante da frutta tipiche dell territorio, e a "zona verde" – con un piccolo laghetto artificiale – dove vivono diversi animali. Inoltre, ha commissionato a Ernesto Morales, pittore di fama internazionale, 8 murales per affrescare le pareti interne del capannone. L’opera, “Cosmogony” è una rappresentazione onirica dell’Economia Circolare, per ricordare a chiunque attraversa le mura dell’azienda che il mondo va lasciato in eredità alle generazioni future.

    Informazioni
    Indirizzo:
    Corso Galileo Ferraris, 110, 10129 Torino, Piemonte
    Regione: Piemonte
    Città: Torino
    Website:
    Tipo di realtà:
    • Profit
    Attività:
    • Materia prima seconda
    Target:
    • B2B
    Numero di dipendenti: 0-14
    Anno di nascita: 2017
    Anno riconversione: 2017