fbpx
domenica, Febbraio 25, 2024

Gli eco-concept di Ecodesign the future

Battery Game è un concept che vede l’installazione in punti strategici della città di bidoni “smart” (totem) per il conferimento delle batterie: con uno schermo che permette l’interazione con l’utente.

Ad ogni batteria conferita si attiva un gioco a tempo sullo schermo del totem e il punteggio realizzato si trasforma in premi che l’utente può spendere in locali del territorio, ad esempio attraverso gli alimentari a chilometro 0 o come buoni sconto per il teatro.

L’idea è stata sviluppata in seguito alla diffusione di un questionario strutturato appositamente per conoscere il livello di consapevolezza delle cittadine e dei cittadini in merito alla raccolta delle batterie.

“La nostra idea nasce da un dato piuttosto significativo: circa 5 batterie portatili su 10 attualmente non vengono raccolte correttamente in Europa, e l’Italia si posiziona addirittura al di sotto di questa media europea. Ci siamo quindi chiesti come possiamo migliorare la raccolta?”.

Oltre a incentivare la corretta raccolta delle batterie del singolo cittadino, Battery game pone l’attenzione su un coinvolgimento comunitario, cercando di utilizzare la raccolta come meccanismo per accedere a premi sociali di gruppo, rinsaldando quindi il legame tra società e territorio stesso.

I bidoni delle batterie evolvono così da mero oggetto di conferimento a punto di incontro sociale tra cittadino e territorio.

L’obiettivo è incentivare e migliorare l’attività di raccolta di pile e batterie utilizzando il gioco come strumento efficace per coinvolgere e indurre a comportamenti attivi gli utenti.

Tommaso Battistotti, laureato in Informatica presso l’Università di Trento

Madia Scatigna, laureata in Design presso Università degli Studi “Gabriele D’Annunzio” di Pescara