domenica, Aprile 11, 2021

Io scelgo bene

Prodotti ecosostenibili online: 7 e-commerce dove fare acquisti green per tutte le età

Se il 2020 è stato l'anno dell'e-commerce, il 2021 potrebbe esserlo per gli acquisti online green. Sono sempre più numerosi i marketplace dall’animo verde. Qui trovate una lista dei più importanti: dal packaging alla sostenibilità sociale fino all'energia elettrica rinnovabile, ogni aspetto è tenuto in considerazione

Circolarità nell’armadio: le 5 tendenze della moda sostenibile

Complice la crescente coscienza ambientale dei consumatori ma anche la pandemia, la moda imbocca i sentieri delle sostanibilità, dalla riduzione dei consumi a quella delle passerelle, dall'agricoltura rigenerativa per le fibre naturali alla diffusione dell'usato e dell'upcycling

“Vi racconto la certificazione per imparare a (ri)conoscere il cibo upcycled”

Intervista a Ben Gray, co-presidente del comitato per gli standard della Upcycled Food Association, che spiega a Economia Circolare come funzioneranno il nuovo standard e quali progressi porterà nel settore

Belli e profumati con ingredienti di scarto: ecco la nuova cosmesi circolare

L’European Chemical Agency ha proposto una restrizione all’uso di microplastiche, che si trovano anche nei prodotti di cosmesi e nei detersivi per la casa. Il processo di adeguamento delle aziende sarà però lungo. Le alternative esistono già, e sono mappate nell’Atlante Italiano dell'Economia Circolare

Come riciclare i fondi e gli scarti del caffè: 4 soluzioni ecosostenibili che forse non conoscete

I fondi del caffè non sono buoni solo da leggere, per chi ci crede, ma sono ancora più utili da riciclare. In questo ambito sono tanti i progetti che raccontano come un potenziale scarto possa tramutarsi in risorsa preziosa. Da un potenziale rifiuto possono persino nascere funghi e oggetti di eco-design

10 idee per cesti natalizi ecosostenibili e originali

Sarà un Natale diverso, certamente, e allora perchè non renderla una festa circolare? A partire dall'imballaggio dei regali fino ad arrivare alla predilizione per i piccoli produttori locali. Non dimenticando mai che non tutti i doni sono uguali, perché ciascuno ha la propria impronta ambientale