fbpx
mercoledì, Giugno 19, 2024

Gli eco-concept di Ecodesign the future

Sundrop Charge sfrutta la tecnologia innovativa della cogenerazione per offrire punti di ricarica posizionati in luoghi pubblici e pronti all’utilizzo da chiunque abbia bisogno di ricaricare i propri dispositivi elettronici.

In termini di design, Sundrop Charge è pensata come una tecnologia da applicarsi a strutture già presenti sul territorio come tettoie di mercati, gazebi, pensiline ecc. Si compone di una colonnina di ricarica collegata a dei pannelli ibridi, ossia in grado di sfruttare l’energia prodotta dal sole ma soprattutto dalla pioggia.

Il dispositivo in materiale triboelettrico consente di convertire le vibrazioni meccaniche, ricavate dalla caduta della pioggia, in energia elettrica. La caratteristica principale è la sua resistenza agli agenti atmosferici, fattore chiave data l’installazione in ambienti esterni. Il materiale scelto è il PTFE che converte fino a 50W/m^2, facilmente ottenibili da precipitazioni: da una pioggia media, ovvero circa 20’ e diametro della goccia 1,5 mm si ricavano 7W, utili per la ricarica di piccoli dispositivi.

“La nostra idea di progetto ruota attorno all’immaginario di un territorio che è capace di rispondere ai bisogni dei suoi cittadini e in particolare a quello che è il bisogno crescente della società di essere costantemente connessa: gli strumenti che permettono a ciascuno di noi questa connessione devono essere sempre carichi”.

Sundrop Charge è una “struttura simbiotica”, dal momento che si relaziona con l’ambiente nel quale si colloca in modo proficuo e arricchente per tutti gli attori.

L’obiettivo principale del progetto è contribuire all’eco design ideando un prodotto che possa sfruttare le risorse naturali rinnovabili per la produzione di energia elettrica.

Andreea Madalina Dumitrascu, laureata in International development and cooperation presso l’Università La Sapienza di Roma

Mariaserena Oliva, laureata in Ingegneria Meccanica presso Università della Calabria di Cosenza

Roberta Pichierri, PhD in Human rights and global politics at Scuola Superiore Sant'Anna