fbpx
venerdì, Luglio 30, 2021
RUBRICA

IN CIRCOLO

TAVOLA ROTONDA

Città circolari, dalle buone pratiche alle politiche di sistema
C

Sono tante in Italia e all’estero le esperienze concrete che evocano il necessario processo di transizione ecologica delle aree urbane: dai rifiuti, all’energia passando per le costruzioni, la relazione con le aree periurbane e la mobilità. Ma cosa manca a queste esperienze, spesso condotte da soggetti diversi e non dialoganti tra di loro, per diventare programmazione di politiche coerenti e integrate?

Quale ruolo giocano i diversi stakeholder per consentire alle buone pratiche urbane di circolarità di diventare progetti di città circolari? Partendo da pratiche già in atto e dai progetti in cantiere, In Circolo dedica il suo spazio di analisi e riflessione a capire cos’è una città circolare, all’individuazione delle metodologie e degli interventi, normativi e non solo, necessari per integrare tra loro e mettere a sistema tali pratiche e progetti.

Dalle città circolari alle città Cradle to cradle. Oltre la sostenibilità

Gli alberi hanno un effetto positivo nei confronti del clima e degli altri esseri viventi, non producono rifiuti perché i loro scarti diventano nutrimento per altri organismi, migliorano acqua e suolo. Impariamo a osservare i fenomeni naturali per costruire case come alberi e città come foreste.

Terza tavola rotonda OCSE sull’economia circolare nelle città: sfide e opportunità post-Covid

La terza tavola rotonda dell’OCSE sull'economia circolare nelle città e nelle regioni, tenutasi a maggio, si è concentrata sull’opportunità per le città di portare avanti l'agenda per l'economia circolare come risposta alla pandemia. E ha toccato in particolare il case study di Granada

L’economia circolare del rifiuto organico: chiudere il cerchio e nutrire la terra

Nelle città, nelle nostra case, produciamo rifiuti. La frazione più consistente della raccolta differenziata domestica è l'organico. Una sua gestione ottimale in ambito urbano consente il recupero di una risorsa fondamentale per restituire fertilità al suolo e garantire la chiusura del ciclo produttivo, un vero esempio di economia circolare

L’economia circolare in edilizia: dalle pratiche attuali alle sfide future

L’economia circolare in edilizia rappresenta una strategia verso l’obiettivo della sostenibilità ambientale. Le pratiche in atto costituiscono primi passi non ancora sufficienti. Serve infatti un cambiamento radicale, attuabile attraverso la collaborazione e la co-creazione lungo la filiera edilizia

Da community school sull’economia circolare a Urban Living Lab: Policoro parte dai giovani 

Un innovativo percorso realizzato da ENEA presso l’Istituto di Istruzione Secondaria Pitagora nella città di Policoro (MT), nell’ambito delle attività del Progetto ES-PA per gli anni scolastici 2020-2021 e 2021-2022 

La citta di Genova verso l’economia circolare. Cronaca di una transizione possibile

Il capoluogo ligure è protagonista di un profondo cambiamento territoriale volto ad abbandonare progressivamente i vecchi modelli di economia tradizionale in favore di nuove opportunità più sostenibili. Tante le attività intraprese per agevolare e accelerare il processo di transizione nel contesto locale

“La transizione circolare di città e territori: dalla teoria alla pratica”

Nel futuro le città giocheranno un ruolo sempre più centrale nella transizione ecologica verso un'economia circolare, grazie al loro potenziale di risorse, materia ed energia. Il cambio di paradigma da un modello lineare a circolare è fondamentale in ottica di sviluppo sostenibile e incremento della resilienza

La transizione verso l’economia circolare nelle città, nei territori e nella società

La transizione verso città, territori e società circolari è una necessità e non più una scelta. L’approccio perché ci sia una efficace transizione verso l’economia circolare deve essere integrato e sistemico e deve basarsi su sinergie e collaborazioni che integrino tutte le funzioni urbane e territoriali e in collaborazione con i cittadini, le associazioni, le imprese e la comunità di ricerca.