sabato, Maggio 28, 2022
INFORMAZIONE PUBBLIREDAZIONALE

Una rete territoriale per la sostenibilità del Garda: il 12 aprile presentazione del progetto Life SALVAGuARDiA

SALVAGUARDIA CONNECTION è l’evento di presentazione del progetto europeo Life SALVAGuARDiA, ideato dalla cooperativa sociale CAUTO

Uno sguardo globale alla crisi climatica con attenzione al contesto locale, quello del Garda, area fragile minacciata dall’eccessiva urbanizzazione e dall’impatto intensivo sulle risorse territoriali dovuto anche alle crescenti attività turistiche, agricole e produttive.

Sono queste le stelle polari di SALVAGUARDIA CONNECTION, l’evento che si terrà in diretta streaming il 12 aprile per parlare di sostenibilità e di un futuro più green e inclusivo. L’evento, condotto da Marica di Pierri, direttrice del magazine EconomiaCircolare.com, è organizzato nell’ambito del progetto europeo Life SALVAGuARDiA e vedrà la partecipazione dell’attore e scrittore Giuseppe Cederna, del presidente della Società Meteorologica Italiana e giornalista scientifico Luca Mercalli e di Michele Pasinetti, direttore generale di Rete CAUTO.

Durante la diretta (che si potrà seguire a questo link), ci sarà anche spazio per dar voce ad alcune delle realtà che il territorio del Garda lo abitano e lo trasformano.

Life SALVAGuARDiA

Frutto dell’intuizione e della progettazione di CAUTO, Life SALVAGuARDiA è il progetto europeo finanziato nell’ambito di LIFE 2020 Call for Proposals from NGOs on the European Green Deal (NGO4GD) con il contributo di Fondazione Cariplo. Una campagna di empowerment ambientale che coinvolge tutti i principali attori del territorio gardesano: pubblica amministrazione, aziende, terzo settore, scuole, turismo.

La sfida di Life SALVAGuARDiA è dare vita a un’azione corale condivisa da tutti quei soggetti pubblici e privati che il territorio lo abitano, lo vivono e lo trasformano. Per questo il cuore del progetto – partito a dicembre 2021 e operativo fino a novembre 2023 – sarà la costituzione di una rete di soggetti locali con cui dialogare e operare. Hanno già aderito e parteciperanno attivamente: Provincia di Brescia, Confcooperative Brescia, Garda Uno, Garda Sociale, Acque Bresciane, A.B.A. – Federalberghi Brescia, Legambiente Lombardia, Consorzio Lago di Garda Lombardia, Associazione L.A.CU.S.-Festival della Sostenibilità sul Garda, Comunità del Garda, Gal GardaValsabbia 2020, Rete Scolastica Morene del Garda.

Questo network permetterà di dare vita a un “modello di attivazione territoriale” in grado da una parte di sensibilizzare la cittadinanza rispetto agli obiettivi del Green Deel europeo ed innescare virtuosi cambiamenti di stili di vita e di consumo, dall’altra di pianificare e attuare azioni di concreta riduzione dell’impatto ambientale.

Le azioni in campo

Principale obiettivo di Life SALVAGuARDiA è la diffusione di una cultura ambientale e la promozione di buone prassi “circolari”. Il primo strumento per raggiungere questo obiettivo è la piattaforma online Life SALVAGUARDIA, disponibile dal 12 aprile al link www.salvaguardia.net.

Nell’ambito del progetto sono previste corse e passeggiate ecologiche; workshop su tematiche ambientali ed una mostra a carattere scientifico che attraverso il linguaggio dell’arte inviterà a riflettere sulla salvaguardia della biodiversità.

Diverse inoltre le attività rivolte ai più giovani con iniziative di educazione ambientale nelle scuole del territorio con esperti ambientali che entreranno nelle classi.

Per le Aziende, ci sarà invece l’opportunità di accedere ad un primo assesment gratuito sul proprio livello di “sostenibilità” per poi pianificare azioni migliorative di riduzione d’impatto. Il progetto prevede anche il monitoraggio di diversi indicatori ambientali, per misurare l’avanzamento e i risultati ottenuti.

Il territorio del Lago di Garda

Il territorio del Garda, al centro del progetto Life SALVAGuARDiA e dell’evento SALVAGUARDIA CONNECTION, si presenta oggi come un ecosistema fragile da preservare e tutelare. Negli ultimi 20 anni gli abitanti che si affacciano sul Garda sono aumentati del +18%. La popolazione complessiva è pari circa a 150.000 abitanti, concentrata soprattutto sul versante della Provincia di Brescia (circa 127.000 abitanti) su cui il progetto si focalizzerà.

Aumentata anche la pressione turistica: negli ultimi 5 anni il turismo è cresciuto del +15%. Il territorio annualmente conta una presenza di circa 24 milioni di visite. Questo flusso continuo genera impatti come l’aumento della produzione di rifiuti, il consumo eccessivo di energia, la mobilità congestionata e inquinante.

Anche lo sviluppo dell’agricoltura e dell’industria minacciano l’equilibrio di questo prezioso ecosistema: negli ultimi 10 anni i rifiuti industriali prodotti in prossimità del Garda sono cresciuti del 28%.

La crescente urbanizzazione, la pressione turistica e quella industriale hanno comportato un aumento dell’inquinamento delle acque che sta compromettendo l’equilibrio dell’ecosistema del lago causando danni talvolta irreparabili. Nel 2019 è emerso secondo Legambiente che su 6 punti di campionamento delle acque della sponda bresciana, 3 sono risultati “fortemente inquinati”, con concentrazioni ben superiori ai limiti di legge. Infine Brescia e la sua provincia sono al primo posto in Italia e in Europa per inquinamento atmosferico da polveri sottili e NO2, con un conseguente elevatissimo tasso di mortalità da polveri sottili (Institute for Global Health – 2020).

CAUTO

Il progetto Life SALVAGuARDiA, come abbiamo accennato, è stato ideato da CAUTO, Cooperativa sociale di inserimento lavorativo nata a Brescia nel 1995 “per coniugare agire sociale ed agire ambientale in una forma d’impresa sostenibile economicamente”. Le attività e i servizi offerti dalla cooperativa in ambito ambientale consentono la riduzione degli sprechi e dei consumi e sostengono percorsi innovativi e cooperativi per il recupero e la valorizzazione delle risorse umane e naturali.

Scarica qui la locandina dell’evento.

© Riproduzione riservata

 

 

INFORMAZIONE PUBBLIREDAZIONALE