mercoledì, Marzo 3, 2021
- Advertisement -

TAG

pnrr

“Supportare le piccole e medie imprese, coinvolgendo i territori”: le proposte di Enea sul Pnrr

L'ente pubblico di ricerca avanza osservazioni e suggerimenti sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Nell'intervento di Roberto Morabito viene chiesto di "incrementare sensibilmente le risorse allocate alla linea di intervento sull’economia circolare", oltre alla costituzione di un hub tecnologico

“End of waste carta, siamo i primi in Europa. Unica preoccupazione, la gestione da parte delle istituzioni locali”

Francesco Sicilia, direttore di Unirima, che mette insieme le imprese del macero, ci spiega il valore del decreto pubblicato in Gazzetta ufficiale la settimana scorsa

Chi è Roberto Cingolani, il ministro della Transizione ecologica che fa discutere

È il ministero più discusso del governo Draghi, certamente sarà centrale in vista del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Dai contatti con la politica, da Renzi a Casaleggio, al parere delle associazioni ambientaliste fino alle interviste sul sito di Eni: tutto quello che c'è da sapere sul "superministro" Roberto Cingolani

“No a inceneritori ed estrazioni di gas nel Pnrr”. Gli orientamenti della Commissione UE

Il documento della Commissione si basa sul principio DNSH: “do no significant harm”, ovvero “non arrecare un danno significativo”. Stabilisce sei obiettivi ambientali, di cui i governi dovranno tener conto nell'elaborazione delle singole misure, oltre alle già note Via e Vas. Un monito anche per il governo Draghi

Cogliati Dezza: Pnrr perde occasione di intrecciare transizione ecologica, cultura, sicurezza, giustizia sociale

Oltre ad aver dimenticato alcuni temi – come consumo di suolo, biodiversità, impatto degli allevamenti intesivi – il Piano non coglie e non valorizza l’intreccio tra la sostenibilità ambientale e l’innovazione sociale.

L’appello di Asvis: “Il Recovery Plan pensi ai giovani come risorsa da valorizzare”

Il nascente governo ritoccherà il Piano nazionale di ripresa e resilienza. E l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile ha deciso di coinvolgere una vasta rete di associazioni giovanili per dare voce a chi vivrà gli effetti di quel Piano. Ecco proposte e prese di posizione delle realtà coinvolte dal think tank guidato da Enrico Giovannini

“Più coraggio per addio alle fossili e su economia circolare”. Il Pnrr secondo Eleonora Evi

Puntare su rinnovabili ed economia circolare, su prevenzione e riduzione dei rifiuti. Attenti all’idrogeno blu. I desiderata dell’eurodeputata verde.

“Un approccio costruttivo anche in queste ore complicate”: Chiara Braga (Pd) ci parla del Pnrr

Chiara Braga (Pd) sul Piano nazionale di ripresa e resilienza: "Miglioreremo il Pnrr all’esame del Parlamento confrontandoci con i sindacati, le associazioni delle categorie economiche, la cooperazione, i rappresentanti del sociale e il Terzo Settore, le associazioni delle donne, i giovani, le associazioni ambientaliste e i livelli territoriali di governo"

Piano nazionale di ripresa e resilienza: la grande delusione

Nel Piano nazionale di ripresa e resilienza mancano riforme efficaci su pubblica amministrazione e giustizia: così rischiamo di perdere il grosso dei fondi. E poi il Piano è ancora inchiodato ad un modello di economia lineare. Anche i progetti incoerenti elencati nel piano sono in gran parte lontani dall’essere cantierabili

“Nel 2020 meno imballaggi ma restiamo leader nel riciclo”. Intervista a Luca Ruini, presidente Conai

Tra il Piano nazionale di ripresa e resilienza che punta sugli impianti e la chiusura alla plastica da parte della Cina, sono tanti i temi affrontati dal presidente Conai Luca Ruini. “Abbiamo ha già superato di cinque punti percentuali quel 65% di riciclo complessivo che l’Unione Europea chiede entro il 2025”

Latest news

- Advertisement -