fbpx
mercoledì, Gennaio 20, 2021

Speciale Idrogeno

La grande corsa all’idrogeno delle imprese italiane

Le aziende italiane a partecipazione statale puntano sul vettore energetico. Solo Enel, però, sembra privilegiare con convinzione l’idrogeno verde, proveniente da fonti rinnovabili. Intanto il progetto del governo di riconvertire l’Ilva a idrogeno è rinviato a data da destinarsi

Tutto (o quasi) quello che avreste voluto sapere sull’idrogeno

Promette di essere la sfida energetica dei prossimi anni, su cui puntano istituzioni e aziende e si concentrano miliardi di fondi pubblici. E, allo stesso tempo, su di essa si concentrano le pressioni dell’economia lineare, che vogliono sfruttare l’idrogeno per lasciare inalterati gli equilibri di forza

“Il governo fa ciò che vogliono Eni ed Enel”. Intervista al chimico Vincenzo Balzani

Il professor Vincenzo Balzani è coordinatore del gruppo di lavoro Energie per l’Italia. Da tempo si mostra critico sulla strategia italiana per l’idrogeno e soprattutto sui progetti per lo stoccaggio e la cattura di carbonio. “Meglio puntare subito su energia elettrica rinnovabile”

Il contestato progetto di Eni per lo sviluppo dell’idrogeno blu a Ravenna

Al largo della costa adriatica il cane a sei zampe intende realizzare il più grande sito al mondo di cattura e stoccaggio di carbonio. Grazie al quale, secondo il premier Conte, “l’energia blu e l’idrogeno saranno integrati”. Il professore Vincenzo Balzani critica però il progetto in una scheda redatta per il nostro portale

SPECIALE | Idrogeno, la risorsa energetica del futuro?

Tutti ne parlano, tutti lo vogliono, ma in pochi sanno esattamente in cosa consiste e conoscono i risvolti di ogni suo possibile utilizzo. Negli ultimi tempi l’idrogeno, formula chimica H2, ha attirato su di sé le attenzioni, uscendo fuori dal dibattito specialistico ed entrando nel discorso pubblico, nazionale e internazionale