fbpx
lunedì, Gennaio 18, 2021

ATLANTE

Lessmore, quando l’ecodesign fa anche informazione sul cambiamento climatico

Proseguono le interviste di EconomiaCircolare alle imprese che da tempo lavorano in questo settore. Oggi è il turno dell'azienda varesina che realizza oggetti d'uso quotidiano e arredi dall'elegante design e dalla forte ecosostenibilità

Il bicchiere intelligente che elimina l’usa e getta dagli eventi

È smart, riutilizzabile e grazie all’internet delle cose dialoga con esercenti e consumatori, consentendo di pagare online e segnalando il risparmio di plastica ottenuto con il suo utilizzo. Alessio Jukka Lora, co-fondatore della startup Pcup, ci racconta come funziona

“Siamo circolari da 150 anni”. Intervista alla cooperativa Guglielmino

In Sicilia il settore è in una fase ancora embrionale. Eppure esistono aziende che possono fregiarsi del titolo di capostipite: è il caso della cooperativa Guglielmino, che opera nel settore della bioedilizia

Coloriage, la sartoria sociale tra Roma e Africa

La sartoria, in cui si alternano alle macchine da cucire e nella filiera produttiva ragazzi migranti e italiani, nasce all'interno del quartiere Testaccio. Col progetto "Su la maschera" si punta a regalere mascherine efficaci e allo stesso tempo riutilizzabili.

Servono meno materiali e più studio. Intervista a Giulio Bonazzi di Aquafil

Dalle vecchie reti da pesca e dalle moquette nascono filati che diventano bikini, tappeti e altri complementi d'arredo. Aquafil è un esempio di come l'economia circolare possa dar vita a business model vincenti.

“Rifò” un abito, ma usando gli stracci: a Prato tornano i cenciaioli

Vecchi abiti diventano tessuti. Attorno a Prato una filiera virtuosa riporta in auge il lavoro dei “cenciaioli”. Dall'intuizione di un giovane imprenditore che torna dal Vietnam con una idea tanto semplice quanto innovativa: ridare vita ai tessuti da buttare, per una moda a impatto zero