fbpx
giovedì, Maggio 30, 2024

Gli eco-concept di Ecodesign the future

Cycloop consiste in un meccanismo di cauzione integrato all’atto dell’acquisto, dove l’utente versa una somma che include sia una parte rimborsabile al momento della restituzione del dispositivo sia una quota destinata alla manutenzione durante il suo ciclo di vita.

La gestione del servizio avviene tramite un portale online dedicato che offre una serie di funzionalità utili agli utenti, tra cui la visualizzazione di una carta d’identità del prodotto, l’accesso all’archivio storico e la possibilità di effettuare trasferimenti di proprietà in caso di vendita o donazione del dispositivo, tramite i punti di raccolta Cycloop.

Cycloop si articola inoltre in due tipologie di punti di ritiro dei prodotti: una concepita per essere integrata nei centri commerciali e una seconda più versatile e compatta pensata per i piccoli negozi specializzati nella vendita e riparazione degli R3.

I punti di raccolta Cycloop non sono dei semplici “cestini dei rifiuti” ma dei cassetti dove gli utenti possono portare i loro prodotti da dismettere per “passare la responsabilità del prodotto” ad un altro utente. Il design si propone di suggerire una nuova gestualità: non gettare il prodotto ma “spedirlo”.

“Siamo un servizio di tracciabilità e responsabilizzazione dell’utenza. Vogliamo incentivare la raccolta dei RAEE, precisamente degli R3, tramite un sistema di cauzione”

  • Offre maggiore visibilità ad un servizio già esistente (1 contro 0).
  • La presenza di punti di ritiro sia nei centri commerciali che nei piccoli negozi specializzati garantisce un'ampia accessibilità al servizio. Il portale online e i totem offrono un'interfaccia intuitiva e funzionale che semplifica la gestione e il monitoraggio dei dispositivi, fornendo agli utenti informazioni dettagliate sullo stato e la storia dei loro prodotti promuovendo una maggiore tracciabilità.

Cycloop si pone l’obiettivo di offrire una maggiore tracciabilità dei prodotti e aumentare il quantitativo di RAEE del gruppo 3, cioè tv e monitor LCD o plasma, dismessi correttamente.

Rosalba Mele, laureata in design & engineering - progetto e ingegnerizzazione del prodotto industriale presso Politecnico di Milano
Marco Suriano, laureato magistrale in Circular Economy presso l’Università degli Studi della Tuscia
Massimiliano Carraro, ingegnere ambientale, startup founder per contrastare gli sprechi alimentari nella ristorazione collettiva