fbpx
giovedì, Maggio 30, 2024
RUBRICA

SPECIALE | Miniere Urbane
S

Le città in cui viviamo, e in cui secondo le maggiori proiezioni internazionali vivremo sempre di più, sono fondamentali per comprendere quanto sarà sostenibile il modello di sviluppo che così faticosamente stiamo creando. Una delle novità sostanziali rispetto al passato è che le città non sono più viste esclusivamente come consumatrici – di risorse e di energia – ma anche come produttrici. Per questo si parla delle città come di “miniere urbane”, da cui è possibile ricavare le materie prime seconde da cui sviluppare economia circolare.

E uno degli esempi più tipici è quello dei RAEE, i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Analizzarne le potenzialità e le specificità è stato il compito collettivo che si è dato il workshop conclusivo del “Corso di giornalismo d’inchiesta ambientale” organizzato da A Sud, CDCA – Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali ed EconomiaCircolare.com, in collaborazione con IRPI MEDIA, Fandango e Centro di Giornalismo Permanente. Le corsiste e i corsisti hanno approfondito l’intera filiera, dando spazio a storie interessanti e ad aspetti poco noti, contribuendo ad allargare lo sguardo con contributi critici e vivaci.

Con la speranza che possiate apprezzare il loro lavoro così come abbiamo fatto noi della redazione di EconomiaCircolare.com, rinnoviamo l’invito, anche per questo Speciale, a inoltrarci contributi, critiche e suggerimenti. Buona lettura.

© Riproduzione riservata

I chatarreros di Barcellona: le mani (in)visibili dell’economia del riciclo

La marginalizzazione del lavoro in un’economia iperfinanziarizzata ed i movimenti migratori internazionali stanno segnando la nostra epoca. A Barcellona - e in altre città d’Europa - sono tornati da tempo i raccoglitori informali di rifiuti, e mostrano le crepe di ciò che ci raccontiamo sull’economia del riciclo

Il litio alle porte di Roma: storia, cronaca, prospettive

A pochi chilometri dalla capitale il sottosuolo potrebbe celare grossi quantitativi di litio, materia prima critica al centro della transizione ecologica. Tanti gli interessi ma pochi i precedenti sull'estrazione di litio geotermico. Ne parliamo con gli esperti e con gli amministratori interessati

Perché in Italia la raccolta dei RAEE non decolla?

L'estrazione di materiali preziosi da dispositivi elettrici obsoleti è riconosciuta come cruciale. Da parte propria l'Italia si è dotata, al riguardo, di un sistema organizzato, che però è inefficace. Quali sono le possibili cause? E quali potrebbero essere le soluzioni più adatte? Ecco cosa dicono le figure del settore

Inclusione sociale e gestione dei RAEE: a Roma il progetto resta bloccato

La capitale potrebbe essere la miniera urbana per eccellenza in Italia, ma quotidianamente si scontra con le carenze e le inefficienze della municipalizzata dei rifiuti Ama spa. Per sfruttare la presenza delle materie prime nei rifiuti, l’associazione LILA ha proposto un progetto di inclusione delle comunità di persone nomadi per colmare le carenze e trarre vantaggi da una gestione integrata con Ama