fbpx
domenica, Luglio 21, 2024

Come creare un albero di Natale sostenibile grazie all’economia circolare

Le alternative all'albero, vero o finto che sia, ci sono. Per un Natale senza sprechi basta attivare la fantasia! Tra idee di riuso creativo, fantasia e un po’ di fai da te ecco le nostre proposte per queste feste. E a voi cosa viene in mente?

Ludovica Nati
Ludovica Nati
Social media manager, copywriter, blogger e fotografa paesaggista. Collabora con diverse realtà i cui ambiti spaziano dalla sostenibilità ambientale alla medicina, dalla promozione territoriale e turistica alle aziende di servizi o di trasporti. Digital strategy, gestione social, redazione di testi SEO, copywriting, consulenza 2.0 e creazione di contenuti fotografici e grafici sono i suoi principali ambiti di competenza. Fa parte del network di Eco Connection Media

L’albero di Natale, si sa, è diventato un simbolo iconico di gioia e festa. Con l’avvicinarsi dell’8 dicembre, giornata in cui, tradizionalmente, le case italiane vengono addobbate a festa, abbiamo pensato di darvi qualche idea per creare degli alberi alternativi e circolari, dando spazio alla fantasia e una seconda vita ai materiali di scarto.

Ci sono, infatti, diverse persone che, per differenti motivi (ambientali, spazi limitati in casa, allergie o, semplicemente, il desiderio di sperimentare qualcosa di nuovo e unico), preferiscono alternative all’albero classico (che sia vero o finto). Tra idee di riuso creativo, fantasia e un po’ di fai da te ecco le nostre proposte per queste feste.

Idee per chi ha spazi ridotti in casa ma non vuole rinunciare all’albero di Natale

Se siete tra coloro che hanno una casa piccola, le soluzioni per non rinunciare all’albero di Natale, seppur alternativo, sono diverse. No, non ci riferiamo a comprare quello piccolo in plastica! Perchè invece non addobbare una pianta che già abbiamo in casa? Con un filo di luci, da noleggiare se già non l’avete, la stanza acquisirà subito un aspetto festoso! Mi raccomando, scegliete sempre luci a LED per risparmiare energia (e non appesantite troppo la pianta, ne basteranno poche).

Se, invece, non avete piante in casa o non volete rinunciare a vedere la classica figura dell’abete, potete fissare al muro dei supporti attorno a cui arrotolare un filo di luci o un gomitolo di lana affinché, una volta terminato, l’effetto sia quello di un albero di Natale.

C’è chi sceglie di usare dei chiodini per mantenere l’aria di festa tutto l’anno, chi opta per del nastro adesivo che non lasci difetti sul muro una volta eliminato, chi ancora dei gancetti adesivi. Per addobbarlo potete poi creare delle forme tipiche delle festività su fogli di carta da ritagliare, formare dei fiocchi con nastri avanzati o, ancora, appenderci, se le avete, delle piccole polaroid.

Decorazioni fai da te

Non solo addobbi per l’albero ma per tutta la casa. Spesso, le decorazioni fai da te sono perfette anche per vestire a festa mobili e mensole. Qualcosa già vi abbiamo accennato nel corso dell’articolo come, ad esempio, ritagliare delle classiche forme natalizie (palline, bastoncini di zucchero, renne, babbo natale e così via) da pezzi di carta, magari facendovi aiutare dai bambini a decorarli aggiungendo un tocco di fantasia.

Alzi la mano chi, sistemando i cassetti, non ne ha almeno una volta tirato fuori un gomitolo di lana rimasto lì, inutilizzato. Bene, perchè non usarlo, oltre che per creare un perfetto albero da parete, per creare dei pon pon? Vi basterà un cartoncino a forma di cerchio, un po’ di manualità ed ecco delle perfette palline di Natale per addobbare piante e mensole.

Quante volte, invece, vi siete trovati a fare pacchetti regalo o a riceverne e trovare dei nastri di raso, interi o avanzi, che, puntualmente conservate e non trovate occasione giusta per riutilizzarli? Ecco, tirateli fuori dai cassetti, createci dei fiocchetti, – esistono tutorial per fare forme e stili diversi –  e usateli come decorazioni per la casa o albero.

Come vestire a festa i nostri giardini o “riusarli”

Se avete un giardino, una campagna o un altro spazio verde di vostra proprietà a disposizione sono tantissime le cose che potete fare.

Come prima cosa, potreste creare il vostro albero in giardino addobbando piante che già avete, ovviamente senza caricarle con pesi eccessivi o potreste rovinarle o metterle sotto stress. I giardini, poi, sono fonte inesauribile di materiali decorativi, pensate a pigne, rami e sfalci, foglie dai caldi colori autunnali che sono cadute, frutti o bacche che potete riusare per creare addobbi, ghirlande e decorazioni.

Alberi di Natale alternativi all’insegna del riuso creativo

Vi abbiamo spesso parlato di riuso creativo, di cosa sia (e del perchè non si tratta di riciclo creativo) e dell’importanza di dare una seconda vita a ciò che sarebbe diventato un rifiuto. Perché non applicarlo anche per creare il nostro albero di Natale?

Ad esempio, quante bottiglie di plastica (se consumate bevande confezionate) gettate ogni anno? Se ne terrete da parte alcune, che siano tutte uguali o anche di forme e colori diversi, potrete incollarle o legarle tra loro, impilandole fino a formare un albero, magari inserendoci dei fili di luce all’interno o dei ritagli di carta colorata provenienti da riviste, volantini, vecchi quaderni. Se avete meno spazio a disposizione, potete anche creare il vostro alberello con i soli tappi di plastica colorati.

Amanti del vino, perché invece non conservate i tappi di sughero e, quando ne avrete raccolti abbastanza, ci create dei piccoli alberi di Natale rustici? Anche con tappi di alluminio delle bottiglie di birra potete dar vita a degli scintillanti alberi, anche da parete.

Un’altra idea può essere realizzare un albero con i libri provenienti dalle nostre librerie (certo, in questo caso si tratta più di “prestito” che di riuso). Esistono diverse alternative, da quelle che prevedono meno ingombro a quelle da arredamento vero e proprio. Se, infatti, avete tanto spazio a disposizione potete, per esempio, disporli in maniera circolare per terra e continuare a salire creando cerchi sempre più piccoli fino ad arrivare alla punta. Potrebbe essere un modo per utilizzare di nuovo, finalmente, tutte quelle enciclopedie che abbiamo in casa o negli scatoloni a prendere polvere senza che nessuno le apprezzi.

Se avete spazio limitato potete invece adibire una piccola parte del mobile allo scopo: prendete libri di differenti altezze e metteteli l’uno di fianco all’altro in modo che, visivamente, l’effetto sia quello di un albero squadrato. Per un effetto più liscio potete invece posizionarli in modo obliquo.

Insomma, il riuso creativo offre infinite possibilità di espressione artistica. Sperimentate, usate la vostra creatività e divertitevi nel creare decorazioni uniche e sostenibili per il periodo natalizio

Esempi virtuosi in Italia

Alcuni di questi alberi circolari, nati da elementi destinati ai rifiuti, negli anni passati sono usciti dalle case e occupato alcune piazze italiane, a Taranto, come vi abbiamo già raccontato, è stato, ad esempio, realizzato un albero attraverso la raccolta di bottiglie di plastica provenienti dalla cittadinanza.

Ricordatevi che anche piccoli cambiamenti possono fare la differenza. Il Natale è un’opportunità per celebrare l’amore e la generosità, e possiamo estendere questo spirito anche all’ambiente che ci circonda… le idee, certo, non mancano.

Leggi anche: I vantaggi dell’albero di Natale naturale (e perché è una scelta sostenibile)

© Riproduzione riservata

spot_img

POTREBBE INTERESSARTI

Ultime notizie