fbpx
domenica, Luglio 21, 2024
RUBRICA

SPECIALE | CAM
S

Di acronimi è pieno il mondo e quello del titolo di questo Speciale non fa eccezione: i CAM sono i criteri ambientali minimi, vale a dire quei parametri definiti dallo Stato per garantire un basso impatto ambientale lungo tutto il ciclo di beni, servizi e opere. I CAM disciplinano in particolare gli appalti della pubblica amministrazione e sono previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Si tratta di un filone già previsto per diverse filiere – attualmente sono stati adottati CAM per 18 categorie di forniture e affidamenti, come scrive il ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica. In questo Speciale ci interessa soprattutto l’applicazione dei criteri ambientali minimi nel settore culturale, secondo quanto previsto dalla Missione 1, “Digitalizzazione, Innovazione, Competitività, Cultura e Turismo”, sotto la voce Componente 3, Turismo e Cultura 4.0″.

Come scrive la nostra Carlotta Indiano, “lo scopo della riforma per il settore della cultura è dunque quello di migliorare l’impronta ecologica degli eventi culturali come mostre, festival, eventi culturali e musicali promossi e organizzati dall’autorità pubblica. Eventi, cioè, organizzati attraverso gare d’appalto pubbliche”.

Come può dunque il settore culturale aumentare la consapevolezza ecologica? Quali sono le opportunità e quali i rischi di una procedura univoca applicata a un mondo frastagliato come quello degli eventi? A queste e ad altre domande prova a rispondere il nostro Speciale. Lo fa attraverso l’analisi dei provvedimenti, il parere degli esperti e delle esperte, le nostre riflessioni.

Come sempre, rinnoviamo l’invito a inoltrarci contributi, critiche e suggerimenti. Intanto buona lettura circolare.

© Riproduzione riservata

Criteri ambientali minimi nel settore culturale: un incontro per costruire un percorso comune

Si è tenuto a Palazzo Merulana, a Roma, l’evento "Cultura a Impatto Zero", organizzato da A Sud e Melting Pro. Con lo scopo di costruire alleanze tra settore culturale e ambientale nella promozione di eventi sostenibili. Ecco il racconto dell’incontro, che ha posto le basi per una futura rete di alleanze

Criteri ambientali minimi nel settore culturale: convegno il 16 febbraio a Roma

Il 16 febbraio a Roma, nella cornice di Palazzo Merulana, si terrà l’evento “Cultura a impatto zero: alleanze per promuovere processi culturali sostenibili e trasformativi”. Organizzano l’evento le associazioni A Sud e Melting Pro Learning. Economiacircolare.com è media partner

Scompaiono i Criteri Ambientali Minimi dai contratti pubblici? L’allarme dell’esperto

Dall’ultima bozza del Nuovo Codice dei Contratti Pubblici è scomparso il comma che definiva i Criteri Ambientali Minimi (CAM) per le pubbliche amministrazioni. Una riforma prevista dal PNRR e senza la quale sarebbe difficile ottenere i fondi del Next Generation EU. Una “manina” o una svista?

Criteri minimi ambientali per la cultura: ecco la bozza del Mite

Abbiamo visionato in anteprima la bozza di cui si sta attualmente discutendo al Ministero della Transizione Ecologica e che dovrà portare entro l'anno all'adozione dei CAM per il settore della cultura. Tra clausole contrattuali, criteri premianti, controlli e certificazioni, ecco cosa contiene