sabato, Aprile 10, 2021
- Advertisement -

TAG

formazione

L’economia circolare è (anche) educazione. Ecco alcune proposte formative aperte

La transizione dall'economia lineare alla circolare non è più rinviabile. Per raggiungere lo scopo sorgono corsi di laurea e master ad hoc, oltre a percorsi formativi proposti da fondazioni e associazioni. Abbiamo provato a raccogliere l'attuale offerta formativa, e vi invitiamo a fare ulteriori segnalazioni

Potenziare le scuole tecnico-professionali per creare le competenze del futuro, la proposta della Cisl

Destinare parte delle risorse del PNRR per investire nella formazione di competenze green, digitali e legate alle esigenze dell’implementazione su larga scala delle strategie dell’economia circolare: solo così, per il sindacato, si può colmare il gap tra istruzione e lavoro e combattere la disoccupazione giovanile

Lo stato dell’arte dell’eco-innovazione e della ricerca circolare in Italia. Il punto di Icesp

Sull'economia circolare serve creare al più presto le competenze. Come sottolinea il gruppo di lavoro di Icesp, la Piattaforma Italiana degli Attori per l'Economia Circolare, occore un "cambiamento culturale, fondato su un approccio trasversale alla formazione che porti allo sviluppo di nuove figure professionali"

Metodi partecipativi per una formazione inclusiva: l’esperienza di Young Innovators

È nelle scuole che il ruolo della formazione è preminente. Enea, insieme a Erion e Ass-Modena, ha sviluppato un progetto educativo incentrato sul cambiamento climatico. Finanziato da EIT Climate-KIC, Young Innovators, il progetto è partito dalla domanda "come possiamo migliorare la raccolta dei Raee"?

Il Green Deal europeo ha bisogno anche di formazione. A tutti i livelli

Oggi è possibile, oltre che necessaria, una convergenza tra ecologia, economia, nuove tecnologie digitali, aspettative ed esigenze sociali e culturali. Per raggiungere questo obiettivo, la formazione è un ingrediende essenziale: dalla scuola primaria alle università alla formazione e riqualificazione per chi lavora nella imprese e nella pubblica amministrazione.

Cambiare la formazione per cambiare il paradigma

La tavola rotonda di In Circolo mira a individuare opportunità, criticità e scenari legati al Piano nazionale di ripresa e resilienza. All’interno i contributi di

Il vero antidoto al fast fashion? La formazione alla moda circolare

Il costo ambientale dell'industria tessile: per produrre un chilo di cotone, lo stesso quantitativo che serve per fare un paio di jeans, serve l’equivalente di 10 anni di approvvigionamento d’acqua potabile per una persona.

Latest news

- Advertisement -