sabato, Ottobre 31, 2020

Economica Circolare: le imprese protagoniste del cambiamento

Economia Circolare
Economia Circolare
Redazione EconomiaCircolare.com

Genova Smart Week 2017
Economia Circolare: le imprese protagoniste del cambiamento

 

Martedì 27 Febbraio 2018 | h 14.30
Camera di Commercio di Genova – Sala del Bergamasco
Via Garibaldi 4, Genova

 

La Camera di Commercio di Genova ha organizzato la conferenza “Economia Circolare: Le imprese protagoniste del cambiamento” in cui parleremo del progetto Storie di Economia Circolare.

L’iniziativa prevede una tavola rotonda tra Imprese, Istituzioni e Associazioni di Categoria per presentare e condividere progetti di Economia Circolare, sviluppare nuove sinergie sul territorio per supportare un nuovo modo di fare (e essere) impresa.

Non si tratta di un settore dell’economia tradizionale, bensì di un cambio di paradigma: dall’economia lineare che ha contraddistinto le precedenti fasi di sviluppo all’adozione del principio delle tre R (riusa, riduci, ricicla) che affianca e supera la semplice economia del riciclo per misurarsi e confrontarsi sui temi della circolarità e della sostenibilità.

Sempre più enti locali, fondazioni, aziende pubbliche e private, stanno cominciando a sfruttare in maniera intensiva le opportunità dell’economia circolare per realizzare occasioni di business che vanno dalla gestione corretta dei rifiuti e da cicli produttivi più attenti alla sostenibilità ambientale.

Incontro, realizzato dalla Camera di Commercio di Genova e CLP Centro Ligure Produttività, in collaborazione con Ascom, Confesercenti, CNA, Confartigianato, Confindustria, Legacoop, Confcooperative, Ance-Assedil, Liguria Circular, Comune di Genova e EticLab.

 

Intervengono:

 

  • Il ruolo della Camera di Commercio per lo sviluppo dell’Economia Circolare nelle imprese
    Maurizio Caviglia – Segretario Generale della Camera di Commercio di Genova
  • L’Economia Circolare nel contesto dell’Agenda 2030 – una concreta opportunità per le Imprese
    Eleonora Rizzuto – Presidente AISEC Associazione Italiana per lo Sviluppo dell’Economia Circolare, associata ASVIS
  • L’Economia Circolare nel contesto nazionale e genovese
    Alessandra De Santis – Coordinatrice équipe di ricerca Storie di Economia Circolare
    Paolo Castiglieri – Smart City Genova
  • Testimonianze di progetti già avviati e da sviluppare
    A cura di EticLab, Liguria Circular e delle Associazioni di Categoria: Ascom, Confesercenti, CNA, Confartigianato, Confindustria, Legacoop, Confcooperative, Ance-Assedil

 

Conclusioni 
A cura del Segretario Generale

 

Scarica il programma

Scopri la piattaforma ICESP
- Advertisement -

Ultime notizie

Cassa Depositi e Prestiti: un anno da 2,7 miliardi per l’economia circolare

L’iniziativa ha l'obiettivo di finanziare progetti di economia circolare con un investimento di 10 miliardi di euro in 5 anni. Nel primo anno di attività il programma ha sostenuto diversi progetti innovativi ideati da startup e aziende europee

Recovery fund, l’appello di 100 imprese per la svolta green: “Si adottino misure credibili”

Cento imprese italiane hanno firmato un appello per richiedere misure credibili e più efficaci per la transizione ecologica

Gestione circolare dei rifiuti? Per Roma è ancora utopia

Un incontro promosso dal movimento Legge rifiuti zero ha messo insieme associazioni, amministratori locali e imprese. Tutti d'accordo su un principio: alla Capitale serve un piano industriale autosufficiente, sostenibile e decentrato

Come ridurre i rifiuti dai prodotti monouso. Un vademecum per i Comuni

E' online la guida realizzata dall'Emilia Romagna che vuole supportare gli enti locali che intendono ridurre i rifiuti derivanti dall’utilizzo di prodotti in plastica monouso e altri materiali. In coerenza con il paradigma dell’economia circolare

Vaia due anni dopo: la rinascita passa dall’utilizzo del legno

A 2 anni da Vaia, la tempesta che colpì il nord est distruggendo un'area di 42.500 ettari di foreste alpine, Antonio Brunori, segretario generale di PEFC, racconta le criticità legate agli insetti e all'attacco del legno morto. Ma in questi 2 anni sono germogliate anche tante esperienze di solidarietà e circolarità che hanno dato nuova vita agli alberi abbattuti