fbpx
lunedì, Maggio 27, 2024

‘Poderosa’ diventa un podcast. Sei storie circolari e femministe

Dalla collaborazione tra A Sud, Tuba, CDCA ed EconomiaCircolare.com nasce 'Poderosa', un podcast Fandango dedicato alle storie di ecologia e femminismo. Disponibile su tutte le piattaforme audio gratuite

EconomiaCircolare.com
EconomiaCircolare.com
Redazione EconomiaCircolare.com

Disponibile dal 17 novembre su tutte le piattaforme audio “Poderosa – femminista, sostenibile, circolare”, un podcast di A Sud e della libreria femminista romana Tuba, prodotto dal Centro di documentazione sui conflitti ambientali e da Fandango, in collaborazione con EconomiaCircolare.com

Mentre prosegue l’omonimo approfondimento editoriale che indaga le questioni ambientali da un’ottica di genere e che è possibile leggere in una rubrica dedicata su EconomiaCircolare.com, il progetto apre ora al mondo dell’audio, attraverso racconti e prospettive inedite.

In sei puntate ascolteremo sei storie di vita che intrecciano il protagonismo delle donne con percorsi collettivi di ricerca, di economia civile e di recupero di filiere. Attraverso una prospettiva di genere e ambientalismo si disegna un racconto corale composto da ricercatrici, attiviste, artigiane e imprenditrici che lottano contro vecchi e nuovi patriarcati.

Le voci di Poderosa

Ai microfoni troviamo Laura Greco, fondatrice dell’organizzazione ecologista A Sud e Barbara Leda Kenny, fondatrice della libreria Tuba a Roma. 

“Le storie raccontate nel podcast – spiega Laura Greco – racchiudono narrazioni collettive, donne che rivendicano scelte professionali e di vita e pongono con forza la necessità di cambiare paradigma produttivo. Le voci raccolte ci fanno conoscere nuovi modelli di produzione che spezzano gerarchie e logiche patriarcali nelle accademie, nei ristoranti, nelle aziende agricole, nel mondo del design e nei territori”.

“Poderosa – aggiunge – inaugura anche la collaborazione tematica tra Fandango e A Sud. A Sud curerà infatti l’hub di Fandango Podcast dedicato alle questioni ambientali, alla trasformazione ecologica e al racconto della crisi climatica”.

“Registrare questo podcast – continua Barbara Leda Kenny  – ci ha dato modo di esplorare le convergenze tra femminismo, ecologia, scienza, innovazione, impresa, territori, attraverso storie che danno visibilità all’agire e all’immaginario che le donne stanno costruendo intorno alla connessione tra genere e ambiente inventando nuovi modi di pensare, di vivere, di produrre”.

Leggi anche: Le donne fulcro della lotta alla crisi climatica. Ma le imprese facciano sul serio

Da Nord a Sud, passando per le aree interne

Le storie raccontate nel podcast vedono protagoniste donne che lavorano per cambiare il modo di fare economia, cercando soluzioni alle crisi ambientali e dimostrando che forme diverse di organizzazione del lavoro, della ricerca e dei saperi sono praticabili.

Il viaggio parte da Palermo, nel quartiere Albergheria, dove Margherita Sauro racconta la rigenerazione e il rilancio del mercato dell’usato attraverso le attività dell’associazione Sbaratto. Tra le poderose anche Chiara Pavan, cheffe – come si definisce – veneziana, alla guida del ristorante Venissa, premiata con la stella verde Michelin per la sua cucina sostenibile e Chiara Boschis, viticoltrice che produce Barolo biologico in una storica azienda delle Langhe. Si arriva poi nelle aree interne, dove Benedetta Morucci, designer, ha deciso di rimettere in piedi la filiera della lana abruzzese. 

E non poteva mancare una prospettiva da parte di chi indaga le questioni ambientali con approccio scientifico. Le ultime protagoniste del podcast sono infatti scienziate: Cristina Mangia, ricercatrice del CNR e docente dell’ Università di Lecce, fisica dell’atmosfera che si occupa delle conseguenze delle contaminazioni ambientali sulla salute delle donne. E poi Silvia Bodoardo, docente del Politecnico di Torino, nominata da Wired tra le 20 scienziate che hanno rivoluzionato il mondo della ricerca per i suoi studi sui materiali per il riutilizzo e lo smaltimento delle batterie elettriche. 

Leggi anche: ‘La città di genere’, il podcast che racconta lo spazio urbano a partire da chi lo abita

L’evento di presentazione

Il podcast  è stato presentato mercoledì 15 novembre alle 19 presso il Monk di Roma, insieme al giornalista e critico letterario Marino Sinibaldi e alla giornalista di Internazionale Giulia Zoli. L’evento ha visto il lancio di Fandango Podcast, il nuovo progetto editoriale di Fandango dedicato ai Podcast. Oltre a Poderosa, sono state presentate altre quattro serie: Nella Setta sulle organizzazioni settarie, In fondo al desiderio sulla procreazione assistita, Icaro sulla bioetica e la neuroscienza e Mockast sulla storia non vera ma presunta.

ASCOLTA LA PRIMA PUNTATA

© Riproduzione riservata

spot_img

POTREBBE INTERESSARTI

Ultime notizie