fbpx
venerdì, Ottobre 22, 2021

QUAL È IL SUONO DEL CAMBIAMENTO?

Economia Circolare
Redazione EconomiaCircolare.com
[di Martin Cambriglia]
Dai vecchi bidoni e rottami di ferro abbandonati, Alchemy Recycling Studio ricava strumenti musicali sempre nuovi, per una circolarità che passa dalla musica

Sinossi

Alchemy Recycling Studio nasce nel 2013 da un’idea di Eliseo Paniccia e di Laura Pace, per creare dai ferri vecchi e bidoni abbandonati degli strumenti musicali a percussione innovativi, originali e capaci di valorizzare le sonorità del metallo e di dare nuova vita e nuova voce agli scarti.
Con un lungo lavoro di sverniciatura, modellazione, temperamento del metallo e accordatura, dalle bombole di propano abbandonate, dai bidoni dell’olio gettati a bordo strada o da vecchi scaldabagno arrugginiti Alchemy Recycling Studio ottiene così strumenti di materiale recuperato chiamati “Resonance” e “Handpan”. La musica diventa così occasione per parlare di circolarità, riciclo ed ecologia: Alchemy Recycling Studio si occupa anche di sensibilizzare sui temi dell’ambiente e del riuso, organizzando workshop dedicati e serate di approfondimento e condivisione.

[pdf-embedder url=”https://www.economiacircolare.com/wp-content/uploads/2019/08/Qual-è-il-suono-del-cambiamento-Fumetto-Unito-compresso.pdf” title=”Qual è il suono del cambiamento – Fumetto Unito-compresso”]

POTREBBE INTERESSARTI

Ultime notizie