mercoledì, Aprile 14, 2021

A TUTTA BIRRA IN IRPINIA

Economia Circolare
Economia Circolare
Redazione EconomiaCircolare.com
[di Martino Aprile e Lorenzo Fodarella]
Un viaggio nella profonda Irpinia, la storia di un giovane coraggioso imprenditore Irpino che decide
di aprire una azienda total green: il birrificio “Serrocroce”

Sinossi

Immersi nella verde Irpinia, all’estremo est della provincia di Avellino, al confine con Puglia e Basilicata, in un paesino di appena 773 abitanti troviamo un giovane imprenditore che sceglie coraggiosamente di cambiare radicalmente l’azienda agricola familiare trasformandola in un birrificio. Decidendo quindi di cambiare gran parte delle coltivazioni da grano ad orzo.
Nasce così la birra Serrocroce, una birra a km 0, una birra assolutamente green, con un progetto innovativo, con una filiera produttiva circolare, dove tutto viene riutilizzato e tutto è naturale.
“Contadini prima che birrai” è lo slogan che campeggia sui manifesti all’interno dello stabilimento, “contadini prima che birrai” ce lo dimostra Vito Pagnotta (il titolare), raccontandoci delle sue origini contadine, delle sue giornate nei campi con il nonno e con il padre. Lo fa portandoci a vedere i suoi terreni, facendoci fare un giro sul trattore e portandoci dagli animali a cui dà da mangiare gli scarti della lavorazione della birra. A Vito le idee non mancano, il legame con la terra neppure, è così che insieme ad un altro imprenditore irpino si è cimentato in una nuova avventura: la creazione di un jeans “no wash”. Un jeans dedicato a chi lavora nei campi, che non necessita di lavaggi, basta infatti tenerlo in bagno mentre ci si fa una doccia calda!
Con passione Vito continua a perseguire, non senza difficoltà, la sua idea di circolarità e di azienda green, cosciente che questa è la strada giusta.

Scopri la piattaforma ICESP

Potrebbe interessarti

Ultime notizie