sabato, Ottobre 31, 2020

BORATT – IL SEGANTINO AMBULANTE

Economia Circolare
Economia Circolare
Redazione EconomiaCircolare.com
[di Christian Giacinto Elia e Laura Filios]
Un albero ha un ciclo di vita naturale, alla fine della quale ci sono troppe persone che continuano a vederci solo un rifiuto, ma per qualcuno è una grande risorsa e l’inizio di una nuova economia.


Sinossi

Carlo Petrolo, da qualche anno, è diventato Boratt, come dalle sue parti, al confine tra Italia e Svizzera, chiamavano in dialetto colore che si occupavano degli alberi. E Carlo, con il fratello, ha lasciato lo stress della new economy anni Novanta per diventare un segantino ambulante.
Una segheria mobile, che arriva dove c’è bisogno, permette a costi contenuti di riattivare un circuito economico di riuso e riutilizzo che, poco a poco, ha dato vita al Movimento Legno Urbano. Quello che per anni è stato percepito come un rifiuto da smaltire, o come legna da ardere, torna a vivere grazie a Carlo e all’economia circolare che ha contribuito a creare tra i proprietari, i taglialegna e gli artigiani del legno. In una fase storica dove le segherie sono solo enormi poli con logiche industriali, centinaia di persone hanno riscoperto un’economia fatta di sostenibilità, creatività e rispetto della natura.

Scopri la piattaforma ICESP
- Advertisement -

Ultime notizie

Cassa Depositi e Prestiti: un anno da 2,7 miliardi per l’economia circolare

L’iniziativa ha l'obiettivo di finanziare progetti di economia circolare con un investimento di 10 miliardi di euro in 5 anni. Nel primo anno di attività il programma ha sostenuto diversi progetti innovativi ideati da startup e aziende europee

Recovery fund, l’appello di 100 imprese per la svolta green: “Si adottino misure credibili”

Cento imprese italiane hanno firmato un appello per richiedere misure credibili e più efficaci per la transizione ecologica

Gestione circolare dei rifiuti? Per Roma è ancora utopia

Un incontro promosso dal movimento Legge rifiuti zero ha messo insieme associazioni, amministratori locali e imprese. Tutti d'accordo su un principio: alla Capitale serve un piano industriale autosufficiente, sostenibile e decentrato

Come ridurre i rifiuti dai prodotti monouso. Un vademecum per i Comuni

E' online la guida realizzata dall'Emilia Romagna che vuole supportare gli enti locali che intendono ridurre i rifiuti derivanti dall’utilizzo di prodotti in plastica monouso e altri materiali. In coerenza con il paradigma dell’economia circolare

Vaia due anni dopo: la rinascita passa dall’utilizzo del legno

A 2 anni da Vaia, la tempesta che colpì il nord est distruggendo un'area di 42.500 ettari di foreste alpine, Antonio Brunori, segretario generale di PEFC, racconta le criticità legate agli insetti e all'attacco del legno morto. Ma in questi 2 anni sono germogliate anche tante esperienze di solidarietà e circolarità che hanno dato nuova vita agli alberi abbattuti