venerdì, Ottobre 23, 2020

FIERI – FABBRICA INTERCULTURALE ECOSOSTENIBILE DEL RIUSO

Economia Circolare
Economia Circolare
Redazione EconomiaCircolare.com
[di Irene Fassini]
Un progetto interamente sostenibile nato dal basso che ridà vita a oggetti destinati alla discarica, creando integrazione, lavoro e rispetto per l’ambiente.


Sinossi

Un antico casolare del Comune di Catania ristrutturato e reso laboratorio di recupero e trasformazione. È FIERi – Fabbrica Interculturale Ecosostenibile del Riuso. Da leggere fièri, orgogliosi di un progetto partito dal basso. Ma anche fìeri, verbo latino che denota cambiamento.
FIERi è uno spazio nel quale i cittadini possono smaltire gli oggetti che non utilizzano più, sapendo che in quel luogo prenderanno nuova vita. È un progetto nato da un bando che ha messo in rete diverse realtà e ha dato vita a una cooperativa formata da quattro persone che hanno frequentato i laboratori di cucito e falegnameria a partire da oggetti di recupero. Sono parte di FIERi L., minore non accompagnato del Gambia e M., minore non accompagnato della Costa d’Avorio. Entrambi a Catania da dieci mesi, si occupano di sartoria coordinati da Fatna, 42enne del Marocco che vive a Catania da dieci anni con il marito e i quattro figli. Seku si occupa invece del laboratorio di falegnameria: ha 22 anni e viene da un villaggio vicino a Banjul in Gambia.
È un’opportunità di lavoro sia per i migranti sia per i giovani catanesi; lo spazio FIERi è aperto a tutti. Il patrimonio culturale di altri Paesi si unisce al sapere artigianale italiano.
FIERi è ancora in divenire: presto sarà una cooperativa. Il progetto vuole rispondere ai problemi di esclusione sociale, occupazione degli spazi e gestione dei rifiuti in città creando integrazione, lavoro e rispetto per l’ambiente e il territorio.

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”22″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails” override_thumbnail_settings=”0″ thumbnail_width=”240″ thumbnail_height=”160″ thumbnail_crop=”1″ images_per_page=”20″ number_of_columns=”0″ ajax_pagination=”0″ show_all_in_lightbox=”0″ use_imagebrowser_effect=”0″ show_slideshow_link=”0″ slideshow_link_text=”[Mostra slideshow]

Scopri la piattaforma ICESP
- Advertisement -

Ultime notizie

Sant’Anna di Pisa e Area Science Park di Trieste insieme per la transizione ecologica

Due eccellenze del mondo della ricerca e dell’innovazione si uniscono per elaborare progetti congiunti e attività di supporto alle imprese, per diffondere i principi chiave dell’economia circolare

Biovitae, la lampada led contro il coronavirus

Secondo il promotore Silvano Falocco, la scoperta italiana "potrebbe modificare i protocolli di sicurezza nelle scuole". Dopo lo studio preliminare del Policlinico Militare Celio di Roma, ora si attende la pubblicazione su una rivista scientifica

Plastic Pact, anche gli Usa contro l’abuso della plastica

Il consorzio mette insieme oltre 60 realtà tra aziende, agenzie governative e ong. Con l'obiettivo di recuperare il gap con l'Europa attraverso la collaborazione di colossi come Coca Cola e L'Oreal

Mangiare a scuola durante la pandemia: l’esempio di Milano Ristorazione

Con l’emergenza coronavirus il percorso virtuoso verso la sostenibilità intrapreso da tante mense scolastiche è diventato più complicato, ma ci sono aziende che si organizzano per continuare a garantire sicurezza e rispetto dell’ambiente

Le mense scolastiche ai tempi del Covid. Cosa cambia nell’uso delle stoviglie

Pasti monoporzione obbligatori? Un nostalgico ritorno alla plastica e il trionfo dell’usa e getta? La scuola prende le misure con la refezione ai tempi del Covid: vi raccontiamo cosa cambia