Catena del valore

    0
    83

    Per catena del valore si intendono le attività operative svolte dall’azienda durante il processo di trasformazione delle materie prime in prodotti finiti. Questa teoria considera il modo in cui beni e servizi vengono forniti ai clienti e il modo in cui il valore si accumula lungo la serie di eventi che arrivano a quel cliente finale: il valore è aggiunto in ogni fase.

    La ricerca del vantaggio competitivo

    Sono coinvolti nella catena del valore una serie di attori che lavorano insieme per soddisfare le richieste del mercato di prodotti o servizi specifici. Il flusso di valore è una sequenza di attività necessarie per progettare prodotti e fornire un bene o un servizio al mercato. Questa sequenza può essere controllata da una singola impresa o da una rete di più realtà. Per un prodotto, il flusso di valore comprende il fornitore di materie prime, il produttore e la rete di distribuzione. Per un servizio, il flusso di valore è costituito da fornitori, tecnologie, produttori di servizi e canali di distribuzione.

    L’obiettivo di una catena del valore è quello di aumentare il valore del prodotto o servizio. L’analisi della catena del valore punta a trovare modi per aggiungere valore al prodotto in ogni parte del processo al minor costo possibile, così da massimizzare i profitti dell’azienda. L’intento di una catena del valore è quindi creare un vantaggio competitivo per l’azienda, aumentando la produttività e allo stesso tempo mantenendo i costi ragionevoli.

    Le attività nella catena del valore

    La teoria della catena del valore si focalizza su cinque attività primarie di un’azienda e quattro attività di supporto.

    Le attività primarie sono tutte quelle mansioni considerate essenziali per aggiungere valore e creare vantaggi competitivi:

    • logistica in entrata, include funzioni come la ricezione, il magazzinaggio e la gestione dell’inventario.
    • operazioni, comprendono procedure per la conversione delle materie prime in un prodotto finito.
    • logistica in uscita, include attività per distribuire un prodotto finale ad un consumatore.
    • marketing e vendite, comprendono strategie per migliorare la visibilità e indirizzare i clienti appropriati, come la pubblicità, la promozione e i prezzi.
    • servizio, include programmi per mantenere i prodotti e migliorare l’esperienza del consumatore, come il servizio clienti, la manutenzione, la riparazione, il rimborso e lo scambio.

    Le attività di supporto hanno l’obiettivo di rendere le attività primarie più efficienti. Aumentare l’efficienza di una della attività di supporto, porta benefici ad almeno una delle attività primarie. Le attività di supporto sono:

    • approvvigionamento, riguarda il modo in cui un’azienda ottiene le materie prime.
    • sviluppo tecnologico, utilizzato nella fase di progettazione e sviluppo (R&S) di un’azienda che progetta e sviluppa tecniche di produzione e processi di automazione.
    • gestione delle risorse umane, l’assunzione e il mantenimento dei dipendenti che soddisferanno la strategia aziendale e aiuteranno la progettazione, il mercato e la vendita del prodotto.
    • infrastruttura, i sistemi aziendali e la composizione del suo team di gestione, come la pianificazione, la contabilità, la finanza e il controllo di qualità.