mercoledì, Ottobre 28, 2020
- Advertisement -

TAG

accessori

MIDORJ: PICCOLI INSETTI 2.0

Componenti elettronici di riciclo, scarti di vecchi computer o televisori rotti. Nascono così gioielli unici: ciondoli, bracciali, collane, orecchini: una piccola collezione di insetti...

L’ORA DI RE-CREAZIONE

Nulla si crea perché nulla si distrugge e Recrea lo sa bene: per questo non ha perso l’occasione di ripartire  da battistrada esausti di biciclette...

UNO SCARTO ALLA MODA

La passione diventa creatività, istruttore di Kite trasforma in impresa ciò che sarebbe solo scarto, mettendoci passione nella realizzazione dei lavori, una scelta consapevole...

LISTER. NELLA CITTÀ DEGLI OMBRELLI VOLANTI

All'interno di uno dei padiglioni del ex ospedale psichiatrico di Trieste ha sede un atelier che sviluppa un progetto di economia circolare e integrazione sociale Sinossi La...

Latest news

Recovery fund, l’appello di 100 imprese per la svolta green: “Si adottino misure credibili”

Cento imprese italiane hanno firmato un appello per richiedere misure credibili e più efficaci per la transizione ecologica

Gestione circolare dei rifiuti? Per Roma è ancora utopia

Un incontro promosso dal movimento Legge rifiuti zero ha messo insieme associazioni, amministratori locali e imprese. Tutti d'accordo su un principio: alla Capitale serve un piano industriale autosufficiente, sostenibile e decentrato

Come ridurre i rifiuti dai prodotti monouso. Un vademecum per i Comuni

E' online la guida realizzata dall'Emilia Romagna che vuole supportare gli enti locali che intendono ridurre i rifiuti derivanti dall’utilizzo di prodotti in plastica monouso e altri materiali. In coerenza con il paradigma dell’economia circolare

Usato è bello! La guida per un guardaroba etico e circolare

Mercatini dell’usato, piattaforme per scambiare vestititi e baratti tra amici: tutte scelte che aiutano a comporre un armadio pieno di stile e veramente sostenibile

Vaia due anni dopo: la rinascita passa dall’utilizzo del legno

A 2 anni da Vaia, la tempesta che colpì il nord est distruggendo un'area di 42.500 ettari di foreste alpine, Antonio Brunori, segretario generale di PEFC, racconta le criticità legate agli insetti e all'attacco del legno morto. Ma in questi 2 anni sono germogliate anche tante esperienze di solidarietà e circolarità che hanno dato nuova vita agli alberi abbattuti
- Advertisement -