mercoledì, Ottobre 28, 2020

LISTER. NELLA CITTÀ DEGLI OMBRELLI VOLANTI

Economia Circolare
Economia Circolare
Redazione EconomiaCircolare.com
[di Jorge Muchut e Luciana Faino]
All’interno di uno dei padiglioni del ex ospedale psichiatrico di Trieste ha sede un atelier che sviluppa un progetto di economia circolare e integrazione sociale

Sinossi

La collina del quartiere San Giovanni, a Trieste, ha ospitato fino a 40 anni fa uno dei più importanti manicomi d’Europa. Nello stesso luogo ha oggi sede la cooperativa Lister Sartoria Social.
Nell’atelier della Lister, situato in un ampio salone del padiglione “M”, si svolgono lavori di sartoria, maglieria ed arredo con materiali riciclati. Grazie alla collaborazione e all’impegno dei servizi sociali, dei servizi sanitari e di altri attori si concretizzano diverse proposte e risposte nell’ambito lavorativo, espressivo e sociale.
Lo scopo della Lister non è solo la produzione, la riparazione e la confezione, ma anche l’interpretazione del manufatto tessile in relazione all’habitat urbano. Per questo motivo lo spazio aperto e flessibile funziona come una sorta di bazar.
Tra i diversi progetti, uno dei più importanti e significativi è il progetto “Ombrele”, che cerca di sensibilizzare le persone (dai bambini ai nonni) su temi come il rispetto dell’ambiente e l’utilità della raccolta differenziata. È un progetto che mette in moto la solidarietà e la partecipazione di tutti i cittadini, dalle persone che attraverso il passaparola portano gli ombrelli ,ai bambini che partecipano ai diversi workshop, fino alle nonne che riutilizzano gli ombrelli diventati shoppers.
Grazie a questo progetto gli ombrelli hanno la possibilità di rinascere aquilone e di volare nel cielo per fare pace con il vento.

Scopri la piattaforma ICESP
- Advertisement -

Ultime notizie

Recovery fund, l’appello di 100 imprese per la svolta green: “Si adottino misure credibili”

Cento imprese italiane hanno firmato un appello per richiedere misure credibili e più efficaci per la transizione ecologica

Gestione circolare dei rifiuti? Per Roma è ancora utopia

Un incontro promosso dal movimento Legge rifiuti zero ha messo insieme associazioni, amministratori locali e imprese. Tutti d'accordo su un principio: alla Capitale serve un piano industriale autosufficiente, sostenibile e decentrato

Come ridurre i rifiuti dai prodotti monouso. Un vademecum per i Comuni

E' online la guida realizzata dall'Emilia Romagna che vuole supportare gli enti locali che intendono ridurre i rifiuti derivanti dall’utilizzo di prodotti in plastica monouso e altri materiali. In coerenza con il paradigma dell’economia circolare

Vaia due anni dopo: la rinascita passa dall’utilizzo del legno

A 2 anni da Vaia, la tempesta che colpì il nord est distruggendo un'area di 42.500 ettari di foreste alpine, Antonio Brunori, segretario generale di PEFC, racconta le criticità legate agli insetti e all'attacco del legno morto. Ma in questi 2 anni sono germogliate anche tante esperienze di solidarietà e circolarità che hanno dato nuova vita agli alberi abbattuti

Un’etichetta di riciclabilità (come quella energetica) può favorire la circolarità delle plastiche

Con il responsabile della piattaforma RecyClass, Paolo Glerean, analizziamo il meccanismo messo in piedi per favorire la produzione e l’utilizzo di imballaggi plastici di qualità elevata e dunque più adatti al riciclo