martedì, Ottobre 27, 2020

UN FILO CHE UNISCE PER DARE NUOVA VITA

Economia Circolare
Economia Circolare
Redazione EconomiaCircolare.com
[di Giovanna Maria Depriori e Davide Mazzocchi]
Progetto QUID non è solo un marchio di moda e un esempio di cooperazione sociale, è anche un risultato significativo di un’economia circolare che ha come caratteristica intrinseca l’umanità

Sinossi

Progetto QUID, marchio emergente dell’industria tessile sostenibile, nasce a Verona dall’idea di cinque amici con la passione per la moda e una spiccata sensibilità per il sociale.
Con l’obbiettivo di facilitare il reinserimento in società di persone vittime di fragilità, nel 2013 viene fondata una Cooperativa di
Promozione Sociale. Con il sostegno di diverse Fondazioni e forte spirito di iniziativa di Anna Fiscale viene aperta la sede produttiva.
Partendo dal recupero dei tessuti di scarto di lavorazione delle case di alta moda, inizia la produzione dei capi. La creazione di ogni collezione è curata in ogni fase, partendo dalla selezione dei tessuti, seguendo la fase di design con la stilista, la prototipazione e la validazione e pianificazione di produzione. Il taglio e la confezione sartoriale avvengono sotto le mani di persone dall’animo provato da difficili storie di vita. I capi vengono poi messi in vendita attraverso diversi circuiti quali store a marchio proprio, uno store on line, e all’interno di negozi multimarca. Il lavoro di progetto Quid non si ferma all’attività commerciale, bensì si estende all’inclusione sociale di ogni dipendente fornendo servizi di assistenza, formazione e supporto con il progetto LIBERAMENTE. Il sorriso donato dalle persone che entrano in Progetto Quid, è la forza e la soddisfazione più grande, che spinge ogni giorno il team alla guida della Cooperativa a cercare nuove vie di sviluppo per continuare a coltivare un bellissimo sogno.

[ngg src=”galleries” ids=”61″ display=”basic_thumbnail” show_slideshow_link=”0″]

PrecedenteRESTAURO AL FUTURO
SuccessivoARMANDO
Scopri la piattaforma ICESP
- Advertisement -

Ultime notizie

Gestione circolare dei rifiuti? Per Roma è ancora utopia

Un incontro promosso dal movimento Legge rifiuti zero ha messo insieme associazioni, amministratori locali e imprese. Tutti d'accordo su un principio: alla Capitale serve un piano industriale autosufficiente, sostenibile e decentrato

Come ridurre i rifiuti dai prodotti monouso. Un vademecum per i Comuni

E' online la guida realizzata dall'Emilia Romagna che vuole supportare gli enti locali che intendono ridurre i rifiuti derivanti dall’utilizzo di prodotti in plastica monouso e altri materiali. In coerenza con il paradigma dell’economia circolare

Vaia due anni dopo: la rinascita passa dall’utilizzo del legno

A 2 anni da Vaia, la tempesta che colpì il nord est distruggendo un'area di 42.500 ettari di foreste alpine, Antonio Brunori, segretario generale di PEFC, racconta le criticità legate agli insetti e all'attacco del legno morto. Ma in questi 2 anni sono germogliate anche tante esperienze di solidarietà e circolarità che hanno dato nuova vita agli alberi abbattuti

Un’etichetta di riciclabilità (come quella energetica) può favorire la circolarità delle plastiche

Con il responsabile della piattaforma RecyClass, Paolo Glerean, analizziamo il meccanismo messo in piedi per favorire la produzione e l’utilizzo di imballaggi plastici di qualità elevata e dunque più adatti al riciclo

Cosa resterà dopo il Covid? La risposta è resiliente e circolare

All'edizione 2020 del World Circular Economy Forum, organizzata dal fondo finlandese Sitra, si è affrontato il tema del mondo dopo la pandemia. “Le partnership sono necessarie, non puoi fare le cose da solo"