fbpx
domenica, Giugno 13, 2021

Dal Next Generation EU ai Fridays for Future passando per l’end of waste: torna Circonomia

20 appuntamenti, oltre 120 protagonisti, doppio format  - digitale e live, ad Alba – parte oggi il Festival dell’economia circolare e delle energie dei territori

Economia Circolare
Redazione EconomiaCircolare.com

Dai Fridays for Future – che durante l’incontro “Next Generation EU Fund- La politica e l’imprenditoria a servizio delle prossime generazioni” si confronteranno con alcuni esponenti del mondo politico e imprenditoriale (lunedì 21 giugno) – all’end of waste – convegno “End of Waste – A che punto siamo?” (8 luglio) – torna, al via da oggi, Circonomia Festival dell’economia circolare e delle energie dei territori.

20 appuntamenti, oltre 120 protagonisti, la sesta edizione di Circonomia, organizzata da Gmi (Greening Marketing Italia), Cooperativa Erica, Aica (Associazione internazionale  per la comunicazione ambientale) e Epr Comunicazione, si svolgerà nell’ambito degli eventi organizzati in occasione dell’iniziativa “Alba Capitale della Cultura d’Impresa 2021”, promossa da Confindustria.

Circonomia digitale

Confermato anche in questa edizione lo sdoppiamento del format: dal 12 maggio al 28 luglio si terrà Circonomia Digitale, con i Circonomia Caffè ogni mercoledì alle 11 fino al 30 giugno e gli Aperitivi di Circonomia tutti i mercoledì di luglio alle 18. Tutti gli eventi si svolgeranno nello “studio” allestito presso il Pala Alba Capitale e verranno trasmessi sulle varie piattaforme social e su Circonomia TV.

Circonomia live

Dal 15 al 18 settembre si svolgerà invece Circonomia Live, la versione più tradizionale del festival con incontri e convegni presso il Pala Alba Capitale e a Novello, eventi – gratuiti e nel rispetto delle norme di sicurezza e distanziamento sociale – visibili anche su Circonomia TV e che coinvolgeranno personalità del mondo politico, economico e ambientale. Gli eventi in programma, spiega l’organizzazione, saranno aperti non solo agli di addetti ai lavori ma a tutti i cittadini consapevoli che l’economia circolare è la via maestra per ripartire, dando un senso e un futuro all’idea di “green new deal”.

Leggi anche: A cosa serve il Pnrr, a stabilizzare la crisi o trasformare la società?

Nozione “circolare” di benessere

“Nella dimensione circolare, economia e ambiente non sono più termini tra loro incompatibili e nemmeno interessi da comporre sulla base di reciproche rinunce – sottolinea Roberto Della Seta, direttore artistico di Circonomia – sono piuttosto, o meglio possono diventare, due declinazioni complementari di una più larga e per l’appunto ‘circolare’ nozione di benessere”. Che Circonomia sia quest’anno parte integrante del programma di ‘Alba capitale della cultura italiana d’impresa’, aggiunge, “è la conferma di una delle principali vocazioni del Festival, raccontare nel concreto l’economia che ha già scelto di  scommettere sull’idea circolare e sulla sostenibilità ambientale. Questa strada, che ha preso il nome di transizione ecologica, è anche la via più sicura per uscire in avanti dalla crisi sanitaria e dal suo drammatico impatto socioeconomico: Circonomia oggi più che mai è una parola simbolo del nostro futuro possibile e auspicabile”.

Sapere, incontrarsi, scambiare, conoscere – aggiunge Roberto Cavallo, Co-Direttore Artistico di Circonomia e Amministratore Delegato di  E.R.I.C.A. soc. coop. – sono le nuove parole chiare per cambiare e rispondere alle richieste di uno sviluppo più sostenibile e differente. Circonomia è in primo luogo un grande lavoro di squadra di tutti, organizzatori, partner, territorio. Una squadra che ogni anno cresce in numeri e qualità. Perché solo così si mette in circolo l’economia, grazie al ruolo della conoscenza e dell’informazione, centrali in questo nuovo modello o paradigma.

Leggi anche: “Circolarità più difficile per le pmi, ma l’innovazione può essere graduale”. Parla Fabio Iraldo, docente al San’Anna di Pisa

I partner

Anche la sesta edizione di Circonomia sarà patrocinata dal Ministero della Transizione  Ecologica e da  Rai per il Sociale, e vedrà al suo fianco Confindustria Cuneo e Novamont in veste di Main  Sponsor; Fondazione CRC, Montello SpA, CONOU, Montecolino e Ricrea come Gold  Sponsor; Comieco, Esgeo, Ecopneus e Go Rent come Silver Sponsor e i Partner AcselAssocarta, CiAl, CIC – Consorzio Italiano Compostatori, Confindustria Cisambiente, Dimar  SpA, Erion, Greenthesis, KME, La Filippa e ReLife.

© Riproduzione riservata

Scopri la piattaforma ICESP

POTREBBE INTERESSARTI

Ultime notizie