fbpx
giovedì, Gennaio 21, 2021
- Advertisement -

TAG

Right to repair

Riparare le cose da sè, la storia dei manuali iFixit. “Fa bene all’ambiente e a se stessi”

Nata nel 2003 quasi per caso, l’azienda statunitense fattura circa 30 milioni di dollari. La portavoce Oliva Webb spiega come funzionano i celebri kit: “Abbiamo un team addetto specificamente allo sviluppo degli attrezzi che lavora a stretto contatto con gli ingegneri che scrivono le guide per creare gli attrezzi migliori”

Diritto alla riparazione, per il ministro Costa “garantirebbe 230mila posti di lavoro”

Si è tenuto l'11 gennaio un webinar su un tema già centrale in Europa e che in Italia vede al momento due ddl in discussione in Parlamento. A moderare l'incontro il nostro direttore Raffaele Lupoli. Presenti i massimi esponenti del governo, dal ministro dell'Ambiente Sergio Costa al ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli

I nostri Speciali del 2020

Dopo i nostri auguri circolari, inauguriamo questo nuovo anno con la raccolta dei nostri approfondimenti, su temi particolarmente sensibili: dalle opportunità finanziarie all'idrogeno, dalla situazione siciliana al tema del diritto alla riparazione. Per chi se li fosse persi e per chi vuole recuperarli, buona lettura!

Che succede ora che il diritto alla riparazione è realtà? Il parere dei parlamentari

Il 25 novembre il Parlamento europeo ha approvato la definizione del "right to repair". "Ora la Commissione europea deve andare avanti rapidamente nel 2021 su un punteggio di riparabilità a livello europeo per tutti i dispositivi elettronici" ha spiegato David Cormand, europarlamentare dei Verdi

L’economia della riparazione salva il Pianeta e genera lavoro

Un passo necessario per ridurre i rifiuti è rimuovere gli ostacoli alla riparabilità e all'estensione della vita utile dei prodotti elettrici ed elettronici. Obiettivi al centro della campagna internazionale Repair.eu che da anni lotta per il riconoscimento del diritto alla riparazione

L’Europarlamento approva la risoluzione sul diritto alla riparazione. “Ora va cambiato il sistema”

Con una serie di obblighi per le case produttrici di dispositivi elettrici ed elettronici. il parlamento europeo ha approvato una risoluzione che rafforza il Right to Repair. Un passo in avanti contro l'obsolescenza programma e la riduzione dei rifiuti Raee. Il prossimo passo spetta alla Commissione

Pacchetto Ecodesign, quegli emendamenti pericolosi per il diritto a riparare

Presentati come correttivi ad aspetti tecnici minori, alcuni emendamenti all’insieme di norme sull’ecoprogettazione e riparabilità di dispositivi elettronici nascondono la possibilità di saldare alcune parti e dunque renderli non riparabili. Vallauri, Repair.eu: “A rischio il Right to repair”. Domani il voto degli Stati membri

Diritto alla riparazione, timidi passi in avanti in Europa e in Italia

Il 26 ottobre la Commissione Imco ha approvato una risoluzione che mira a disciplinare il right to repair. Ma serpeggia un malumore tra chi da tempo insiste per una legislazione comune a livello comunitario. Mentre in Italia ci sono solo proposte di legge a firma del M5s

SPECIALE | Riparare? Allunga la vita (ai prodotti) e ridisegna il sistema

Un focus dedicato al mondo della riparazione; un’attività demodè che si fa tendenza e punta a divenire pilastro in una società nuova, basata sulla circolarità.

RAEE addio! La sfida dei Restart party italiani

Viaggio fra le comunità di riparatori della Penisola. Fra eventi occasionali ed eco-attivismo, per combattere dal basso crisi economica e global warming. Restarters Milano: “In Italia, su 195 incontri sottratti 2.470 Kg di rifiuti dalle discariche”

Latest news

- Advertisement -