fbpx
giovedì, Febbraio 22, 2024

Al via il concorso fotografico dell’Agenzia Europea per l’Ambiente. “Il nostro stile di vita ha un costo enorme per il pianeta”

Fino al 3 ottobre è possibile partecipare al concorso fotografico che ogni anno viene diffuso dall’Agenzia Europea per l’Ambiente allo scopo di “aumentare la consapevolezza e ispirare il cambiamento”. Sono previste quattro categorie e per ciascuna un premio di mille euro

Marta Bello
Marta Bello
Giornalista freelance per EconomiaCircolare.com e Divercity Magazine, di cui è anche editor responsabile. È laureata in Filosofia etico-politica e specializzata in studi di genere, oltre ad essere una fumettista in erba. Si occupa di femminismo, ambiente, diversità e inclusione, ha molto a cuore la giustizia sociale e climatica. Scrive e disegna da sempre, ha collaborato con numerose testate, tra cui: Mondo Sommerso, Photopress-Agenzia Stampa e Il Corriere della Città. Le sue origini affondano le radici in Romania e ama viaggiare alla scoperta della bellezza del mondo e delle sue contraddizioni.

Ogni anno l’Agenzia Europea per l’Ambiente (EEA) organizza un concorso fotografico per sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema ambientale, invitando le abitanti e gli abitanti dei 27 Stati membri dell’Unione Europea a condividere le loro opinioni al riguardo. E siccome l’estate è (anche) il tempo dei concorsi, dal 3 luglio l’EEA ha lanciato “ZeroWaste PIX”, un invito a riflettere sullo stato della moderna civiltà umana. C’è tempo fino al 3 ottobre 2023 per aderire.

Nel lancio del concorso l’Agenzia Europea per l’Ambiente scrive che “ogni fotografia aumenterà la consapevolezza e ispirerà il cambiamento, sia che si tratti di un’immagine di fabbriche che vomitano tossine, discariche traboccanti o di un orto comunitario che riunisce le persone intorno a uno scopo condiviso”. Insomma: è un’opportunità unica per chi ha a cuore l’ambiente.

I nostri sistemi di produzione e modelli di consumo sono aspetti vitali della nostra economia e dei nostri mezzi di sussistenza. In qualità di consumatori, godiamo di numerose comodità e vantaggi per la nostra qualità della vita grazie alla produzione industriale. Tuttavia, sappiamo che questo ha un costo enorme per il nostro ambiente e sempre più per la nostra salute e il nostro benessere. I nostri sistemi di produzione e consumo hanno portato a un aumento dell’inquinamento e all’estrazione incessante di risorse, degradando la nostra natura e causando la perdita di biodiversità”.

Leggi anche: Economia circolare e mercati delle materie prime seconde. Studio dell’Agenzia europea dell’ambiente

Le caratteristiche del concorso dell’Agenzia Europea per l’Ambiente

Sono quattro le categorie a cui sarà possibile candidarsi:

  1. Circolare e intelligente
  2. Eco-stili di vita
  3. Produzione inquinante
  4. Mania del consumo

concorso eea

La vincitrice o il vincitore di ogni categoria riceverà un premio in denaro di 1.000 euro. Ulteriori premi vengono assegnati alla migliore voce giovanile e alla foto preferita del pubblico, determinata da un voto online. I risultati saranno annunciati il ​​10 novembre 2023.

Chi può partecipare? Bisogna avere almeno 18 anni ed essere residenti in uno dei 27 Stati membri dell’UE. Inoltre possono partecipare anche gli Stati fortemente integrati nell’economia e nelle attività dell’Unione europea, e dunque Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera, Turchia, Albania, Bosnia ed Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Macedonia del Nord e Serbia.

Le migliori fotografie di ciascuna categoria saranno selezionate da un comitato di preselezione composto da esperti di comunicazione e ambiente nominati dall’AEA.

Le foto finaliste saranno poi sottoposte a una giuria esterna composta da esperti di comunicazione ambientale provenienti da tutta Europa. La giuria determinerà i vincitori di tutti i premi ad eccezione del Public Choice Award.

Per il Public Choice Award, le candidature finaliste presentate dal comitato di preselezione saranno aperte al voto pubblico dal 24 ottobre al 7 novembre 2023.

È possibile presentare un massimo di 5 opere al concorso. Ogni voce verrà gestita separatamente, quindi è necessario compilare un nuovo modulo di invio per ciascuna voce.

A questo link è possibile caricare le proprie foto e i propri dati.

© Riproduzione riservata

spot_img

POTREBBE INTERESSARTI

Ultime notizie