mercoledì, Ottobre 28, 2020

EQUOEVENTO

Economia Circolare
Economia Circolare
Redazione EconomiaCircolare.com
[di Felice Ciccone e Dario D’Angelo]
Dove il cibo in eccesso diventa un’importante risorsa. In circa 4 anni l’associazione ha reso “equi” più di 400 eventi, recuperando oltre 250.000 pasti redistribuiti

Sinossi

Equoevento è una Onlus nata nel dicembre 2013 dall’idea di quattro giovani professionisti romani che, trovandosi insieme ad un matrimonio, constatano per la prima volta in maniera lucida, quanto fosse il cibo che il personale si accingeva a gettare.
Il suo obiettivo è duplice:
– diminuire gli sprechi alimentari e le emissioni di rifiuti nel settore degli eventi;
– contribuire alla creazione di una cultura della solidarietà, cercando di aiutare chi si trova in una situazione di insicurezza alimentare.
In circa 4 anni l’associazione ha reso “equi” più di 400 eventi, recuperando oltre 250.000 pasti redistribuiti a circa 30 mense caritatevoli e a beneficio di oltre 10.000 persone in difficoltà.
Oltre alla sede principale di Roma ne sono state aperte di nuove sia in Italia che a Madrid e Parigi.
Il cuore di Equoevento sono gli oltre 70 volontari attivi sul territorio che, in modo totalmente gratuito si prodigano per recuperare il cibo in eccedenza e redistribuirlo.
Nel 2017 nasce una collaborazione tra la Onlus Semi di Libertà, impegnata a restituire prospettiva ai detenuti inserendoli nella filiera della birra ed Equoevento.
Insieme hanno creato RecuperAle, una birra artigianale, prodotta dai detenuti del carcere di Rebibbia, con solo pane recuperato, l’obiettivo è quello di diminuire sia lo spreco di pane (circa un terzo di quello prodotto in Italia viene gettato) che la recidività dei detenuti (circa il 70% torna a delinquere una volta fuori dal carcere).

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”13″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails” override_thumbnail_settings=”0″ thumbnail_width=”240″ thumbnail_height=”160″ thumbnail_crop=”1″ images_per_page=”20″ number_of_columns=”0″ ajax_pagination=”0″ show_all_in_lightbox=”0″ use_imagebrowser_effect=”0″ show_slideshow_link=”0″ slideshow_link_text=”[Mostra slideshow]

Scopri la piattaforma ICESP
- Advertisement -

Ultime notizie

Cassa Depositi e Prestiti: un anno da 2,7 miliardi per l’economia circolare

L’iniziativa ha l'obiettivo di finanziare progetti di economia circolare con un investimento di 10 miliardi di euro in 5 anni. Nel primo anno di attività il programma ha sostenuto diversi progetti innovativi ideati da startup e aziende europee

Recovery fund, l’appello di 100 imprese per la svolta green: “Si adottino misure credibili”

Cento imprese italiane hanno firmato un appello per richiedere misure credibili e più efficaci per la transizione ecologica

Gestione circolare dei rifiuti? Per Roma è ancora utopia

Un incontro promosso dal movimento Legge rifiuti zero ha messo insieme associazioni, amministratori locali e imprese. Tutti d'accordo su un principio: alla Capitale serve un piano industriale autosufficiente, sostenibile e decentrato

Come ridurre i rifiuti dai prodotti monouso. Un vademecum per i Comuni

E' online la guida realizzata dall'Emilia Romagna che vuole supportare gli enti locali che intendono ridurre i rifiuti derivanti dall’utilizzo di prodotti in plastica monouso e altri materiali. In coerenza con il paradigma dell’economia circolare

Vaia due anni dopo: la rinascita passa dall’utilizzo del legno

A 2 anni da Vaia, la tempesta che colpì il nord est distruggendo un'area di 42.500 ettari di foreste alpine, Antonio Brunori, segretario generale di PEFC, racconta le criticità legate agli insetti e all'attacco del legno morto. Ma in questi 2 anni sono germogliate anche tante esperienze di solidarietà e circolarità che hanno dato nuova vita agli alberi abbattuti