fbpx
domenica, Febbraio 25, 2024

Idee regalo per un Natale che unisca tradizione, solidarietà e sostenibilità

Dai regali che aiutano a sostenere il diritto alla cura nel mondo a quelli i cui proventi andranno a beneficio delle specie minacciate fino ai prodotti ‘circolari’: è ampio il novero di possibilità offerte a chi, per Natale, vuole gratificare il destinatario del dono ma anche dare una mano alle persone in difficoltà o tutelare la natura

Valeria Morelli
Valeria Morelli
Content Manager e storyteller 2.0. Fa parte del network di Eco Connection Media. Si occupa di strategie di comunicazione web, gestione social, consulenza 2.0 e redazione news e testi SEO. Per Green Factor, all’interno dell’ufficio stampa, si occupa delle relazioni istituzionali.

Con l’avvicinarsi del Natale inizia anche la corsa alla ricerca dei regali perfetti per le persone care. Scambiarsi doni è infatti una delle tradizioni più amate in questa festività, un gesto che simboleggia affetto e gratitudine. Ora abbiamo l’opportunità di trasformare questa consuetudine in qualcosa di ancora più significativo. Regalare non deve essere solo un semplice atto di scambio, ma può diventare un gesto solidale e perché no anche circolare, capace di fare la differenza per coloro che ne hanno più bisogno e per il nostro pianeta.

Da tempo le ONG e le associazioni benefiche hanno abbracciato questa filosofia, offrendo una vasta gamma di regali solidali che non solo riempiranno di gioia chi li riceve, ma che contribuiscono anche a sostenere cause importanti. Queste iniziative ci permettono di coniugare la generosità del Natale con un impegno concreto per un futuro migliore.

Dalle adozioni simboliche di animali alle donazioni per progetti specifici, passando per prodotti realizzati con materiali riciclati o provenienti da comunità locali, esistono molte alternative creative e significative per rendere i nostri doni un veicolo di solidarietà e sostenibilità. Scopriamo allora alcune delle possibilità tra le quali poter scegliere per i regali di Natale in grado di coniugare il calore degli affetti al bene per il prossimo e la nostra Terra.

Con Emergency, un Natale che vale doppio: gioia per chi riceve, aiuto per chi soccorre

Anche quest’anno hanno aperto le loro porte il 24 novembre i negozi di Natale di EMERGENCY, temporary shop che chiuderanno il 24 dicembre, in cui poter trovare tantissime idee regalo per sostenere, come si legge sul loro sito, “il diritto alla cura in Italia e nel mondo”. Questi negozi temporanei sono presenti in 19 città italiane, tra cui Roma, Milano, Bari e Cagliari e propongono prodotti provenienti dai Paesi in cui opera l’associazione o realizzati da piccole realtà solidali. Per chi non potesse visitare fisicamente uno dei temporary shop, può comunque effettuare acquisti solidali sul sito di EMERGENCY.

Numerose le idee regalo tra le quali scegliere, come il “Panettone fatto per bene“, cesti natalizi con prodotti della rete di negozi Negozio Leggero, specializzati nella vendita sfusa e alla spina, oppure agende, scatole di biscotti, cioccolata e tanto altro.

C’è poi anche la possibilità di donare un regalo virtuale: tramite questa modalità si può fare una donazione a nome di amici o parenti destinandola simbolicamente a cure mediche nei Paesi in cui EMERGENCY opera, ad esempio visite pediatriche in Sudan o pasti per i pazienti negli ospedali. In questo caso il regalo non è un oggetto materiale bensì la speranza e il futuro che un’adeguata assistenza sanitaria può garantire.

Leggi anche: Riuso degli imballaggi, ecco chi già lo fa, anche in Italia

Le iniziative natalizie di Legambiente

L’Eco Natale di Legambiente ci porta invece fino alla Bielorussia con il progetto Rugiada. Grazie all’acquisto dei loro cesti natalizi sarà possibile dare un concreto aiuto ai bambini che vivono nelle aree più contaminate della regione in seguito al fallout radioattivo provocato dal disastro di Chernobyl del 1986. Ogni cesto racchiude non solo prelibatezze agroalimentari degli ambasciatori del territorio di Legambiente, ma anche la possibilità di garantire un domani migliore a questi bambini. I fondi raccolti verranno infatti destinati al Centro Speranza, dove i bambini bielorussi potranno sottoporsi a costanti monitoraggi sanitari e mangiare cibo non contaminato.

Tra le diverse iniziative natalizie di Legambiente rientra anche il progetto Tartalove, volto a tutelare le tartarughe marine Caretta Caretta. Grazie a questo progetto sarà possibile regalare l’adozione simbolica, ad esempio, di Peace o Stellina.

Il destinatario del dono riceverà un certificato di adozione digitale e potrà scaricare uno “silent book” che racconta la storia di Libera, una tartaruga in viaggio nei mari tropicali. Ma con Tartalove si potrà anche scegliere di adottare Rudolph, Fulmine e Ballerina, contribuendo così a proteggere direttamente un nido di Caretta Caretta, dal momento della deposizione delle uova fino all’ingresso in mare dei piccoli.

Le proposte del WWF

Il WWF offre in questo Natale tante idee originali e sostenibili per dei regali che potranno fare del bene alla natura sostenendo i loro progetti. Innanzitutto, tra le proposte spicca la “WWF Conservation Collection“, una linea di abbigliamento, realizzata al 100% con lana riciclata GRS (Global Recycle Standard), nata dalla collaborazione con Rifò, azienda italiana che si occupa di moda sostenibile e produce abbigliamento e accessori con fibre rigenerate e rigenerabili.

All’interno di questa collezione potrete trovare maglioni, sciarpe e cappelli che uniscono lo stile natalizio all’impegno ambientale.

Siete invece alla ricerca di un’idea “green” per i più piccoli? Allora non potrete lasciarvi sfuggire i loro peluche. Orsi polari, panda, zebre e altri animali, tutti realizzati seguendo i più alti standard di sostenibilità (certificati Der Blauer Engel). L’imbottitura dei peluche è realizzata in 100% PET riciclato e anche tutti i fornitori delle materie prime sono attentamente selezionati e conformi allo stato di “ethical supply chain” (ICTI). Vi è anche la possibilità di procedere con l’adozione simbolica di una specie a rischio e il destinatario del dono riceverà, oltre al peluche della specie che si è contribuito a salvare, un certificato e informazioni sull’esemplare adottato. Si tratta di regali originali per i bambini (e non solo), che sostengono i progetti del WWF per la salvaguardia degli habitat naturali. Un modo per festeggiare il Natale tutelando l’ambiente.

Le tisane etiche di Kore

Per gli amanti delle bevande calde, potrete invece scegliere come regalo le tisane etiche di Kore- fatto con amore, società fondata dalla ONG Intersos  per promuovere l’inserimento lavorativo e il supporto sociale di persone vulnerabili. Le tisane  sono certificate biologiche ed ecosostenibili, prodotte con materie prime senza elementi chimici e additivi artificiali. I filtri sono realizzati con materiali 100% biodegradabili, si tratta di un particolare tessuto a rete composto da fibre di acido polilattico (PLA) derivato dalle piante. Tra le miscele proposte da Kore vi è la tisana dell’Inverno, ideale da gustare nelle fredde serate, con un delicato aroma di ibisco, cannella e scorza di arancia oppure la tisana rilassante, perfetta per accompagnare un dolce momento di relax e favorire un riposo tranquillo. Chi riceverà questo dono potrà assaporare infusi di qualità, contribuendo al tempo stesso a un progetto etico che garantisce opportunità lavorative a persone fragili. Tutto il ricavato proveniente dalla loro vendita, in maniera circolare, servirà a garantire nuovi inserimenti nel mondo del lavoro.

I cesti natalizi (e non solo) di Libera

Libera, l’associazione che si batte contro le mafie e le illegalità, realizza ormai da diversi anni delle confezioni natalizie contenenti i prodotti frutto del lavoro delle cooperative Libera Terra sui terreni liberati dalle mafie e di altri produttori che ne condividono gli stessi principi. I cesti natalizi, oltre a offrire eccellenze enogastronomiche biologiche, rappresentano un’occasione per sostenere i progetti di giustizia sociale promossi sul territorio. Per il 2023 il ricavato delle vendite supporterà il progetto Amunì promosso da Libera per favorire una stabile inclusione nella società civile di giovani sottoposti a procedimento penale dalla giustizia minorile e impegnati in un percorso di riparazione.

Oltre ai cesti per sostenere le attività dell’associazione è possibile regalare anche dei gadget colorati, etici, biologici e solidali. Potrete scegliere le magliette – realizzate al 100% con cotone equo e solidale di altissima qualità, certificato Fairtrade – alcune delle quali con l’illustrazione che ha realizzato Mauro Biani per i 25 anni di Libera. Ci sono poi felpe, cappelli, libri e matite, quest’ultime realizzate con legno certificato, torba e che all’estremità hanno una capsula biodegradabile contenente dei semi che germinano a contatto con l’acqua. Quando la matita diventerà troppo corta per essere utilizzata, può essere infatti piantata in un vaso e in poco tempo produrrà i primi germogli.

I regali di Natale che profumano di riscatto: i prodotti dell’economia carceraria

Tra le idee regalo solidali per Natale ci sono anche i prodotti realizzati nelle carceri italiane attraverso Economia Carceraria. Nata nel 2018 con lo scopo di promuovere e valorizzare il lavoro dei detenuti, questa realtà vede il coinvolgimento di cooperative e imprese che assumono persone in esecuzione penale.I detenuti partecipano alla produzione di una vasta gamma di prodotti, dal vino e birre artigianali ai prodotti da forno dolci e salati, passando per caffè, tisane e infusi fino a linee di cosmesi naturale. Curando meticolosamente le materie prime selezionate, riescono a dare vita a delle vere e proprie eccellenze di alta qualità.

Acquistando questi regali, si sostiene un’economia virtuosa che, attraverso il lavoro, aiuta i detenuti ad acquisire competenze spendibili una volta finito il periodo di reclusione. Donando loro una seconda opportunità per costruirsi un futuro diverso.

Le iniziative che vi abbiamo presentato sono solo alcune delle tante opportunità offerte per fare un regalo di Natale solidale, sostenibile e ricco di significato. Scegliendo prodotti o progetti che uniscono tradizione e impegno sociale è possibile trasformare lo scambio dei doni in un’occasione per supportare chi ne ha più bisogno, sia vicino che lontano. Non c’è modo migliore per celebrare queste festività con un gesto concreto di generosità capace di donare gioia, ma anche di contribuire concretamente a costruire un futuro più equo e rispettoso per tutti.

© Riproduzione riservata

spot_img

POTREBBE INTERESSARTI

Ultime notizie