fbpx
giovedì, Maggio 30, 2024

Regolamento imballaggi (PPWR), si entra nel vivo

I prossimi passi dell’iter della proposta di regolamento sugli imballaggi e rifiuti di imballaggio della Commissione che in Italia ha portato sulle barricate, in difesa del riciclo, il mondo politico e quello produttivo

EconomiaCircolare.com
EconomiaCircolare.com
Redazione EconomiaCircolare.com

Ad un anno dalla pubblicazione (datata 30 novembre 2022), l’Iter della proposta di Regolamento sugli imballaggi e rifiuti da imballaggio (PPWR – Packaging and Packaging Waste Regulation) entra nella fase più calda. Dopo il voto nelle commissioni del parlamento europea, arriva il momento del voto in plenaria. Nel frattempo si attende il parere del Consiglio dell’Ue, che dovrebbe arrivare entro l’anno. Vediamo allora le prossime tappe dell’iter legislativo della proposta che modifica la direttiva imballaggi.

La plenaria all’Europarlamento, il voto del Consiglio, il trilogo

Prima di arrivare in plenaria all’Europarlamento, il PPWR è stato analizzato da 4 commissioni parlamentari: IMCO (Internal Market and Consumer Protection), AGRI (Agriculture and Rural Development), ITRE (Industry, Research and Energy) e ENVI (Environment, Public Health and Food Safety).

La richiesta principale della Commissione industria è stata l’esenzione dagli obblighi di riutilizzo per i Paesi che dimostrano di aver raggiunto i target europei di riciclo fissati per il 2025

Quanto alla commissione Ambiente, qui abbiamo raccontato le modifiche proposte al testo presentato dalla Comissione (tra cui, ad esempio, l’introduzione di divieti all’impiego di PFAS o l’biettivo di raccolta differenziata del 90% per il 2029 per tutti i tipi di imballaggi coperti dalla proposta legislativa)-

Il voto in planaria della proposta di Regolamento sugli imballaggi e rifiuti da imballaggio è prevista tra meno di una settimana, il 21 novembre prossimo.

Oltre al testo che uscirà dal voto di martedì prossimo, all’appello manca ancora la posizione comune del Consiglio dell’Ue. In Consiglio, la proposta del PPWR è stata discussa dal Gruppo di lavoro sull’ambiente. Un primo dibattito politico si è svolto durante il Consiglio Ambiente del 16 marzo 2023. Il voto su una posizione comune dovrebbe tenersi nel Consiglio Ambiente del 18 dicembre.

Dopo di che – “realisticamente e a gennaio” ha detto Mattia Pellegrini, capo unità della Direzione generale Ambiente alla Commissione europea, a Ecomondo –  partirà il trilogo tra Commissione, Consiglio e Parlamento per trovare, articolo per articolo, una posizione di compromesso sul testo.

Leggi anche lo SPECIALE | Regolamento Imballaggi

© Riproduzione riservata

 

spot_img

POTREBBE INTERESSARTI

Ultime notizie