venerdì, Ottobre 23, 2020

FATTORIA DELLA PIANA

Economia Circolare
Economia Circolare
Redazione EconomiaCircolare.com

di Emiliano Mancuso e Federico Romano

CATEGORIA FOTOGRAFIA  

Un vero e proprio ecosistema dietro la filiera agroalimentare che chiude il cerchio della sostenibilità a 360 gradi.


ABSTRACT

www.fattoriadellapiana.it

Scopri Fattoria della Piana sull’Atlante

 

Fattoria della Piana è una cooperativa attiva principalmente nel settore lattiero-caseario tramite la raccolta, trasformazione e commercializzazione del latte proveniente dagli allevamenti di 110 aziende, cui si somma la più grande centrale agro-energetica del Centro-Sud Italia.

L’attività della cooperativa inizia dalla terra con circa 250 ettari di terreno coltivati e si estende a tutte le fasi della lavorazione, dall’aratura al raccolto alla conservazione nei silos, con mezzi agricoli evoluti. La struttura produttiva si estende su una superficie completamente ristrutturata di oltre 1.000 mq, dove ricette di caseificazione secolari convivono con nuove tecnologie per lavorare migliaia di litri di latte ovino, bovino e bufalino. Il pecorino è il prodotto di punta, dando alla Fattoria della Piana il primato calabrese della produzione di pecorino.

Dal 2008 la fattoria è totalmente ecosostenibile grazie alla realizzazione di una centrale di produzione di biogas che gestisce i propri scarti di produzione e che ha permesso di abbandonare il consumo di combustibili fossili. Il letame e il liquame provenienti dalle stalle dei soci – prima smaltiti a pagamento – e il siero residuo dalle lavorazioni del caseificio vengono raccolti in due fermentatori. Il biogas ottenuto dalla fermentazione anaerobica viene poi bruciato in un co-generatore producendo energia elettrica in grado di soddisfare il fabbisogno di 2.680 famiglie ed energia termica utilizzata per i processi produttivi del caseificio e per il riscaldamento dei locali aziendali. I resti della fermentazione diventano concime organico per le coltivazioni di foraggi destinati agli allevamenti.

Ogni passaggio di questo sistema azienda complesso è parte di un ecosistema perfettamente funzionante, elemento distintivo di una storia esemplare di eccellenza nel panorama della produzione agro-casearia.

 


LA STORIA PILOTA

 

FATTORIA DELLA PIANA [di Emiliano Mancuso e Federico Romano]

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”1″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails” override_thumbnail_settings=”0″ thumbnail_width=”240″ thumbnail_height=”160″ thumbnail_crop=”1″ images_per_page=”20″ number_of_columns=”0″ ajax_pagination=”1″ show_all_in_lightbox=”0″ use_imagebrowser_effect=”0″ show_slideshow_link=”1″ slideshow_link_text=” ” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

 


 

Scopri la piattaforma ICESP
- Advertisement -

Ultime notizie

Sant’Anna di Pisa e Area Science Park di Trieste insieme per la transizione ecologica

Due eccellenze del mondo della ricerca e dell’innovazione si uniscono per elaborare progetti congiunti e attività di supporto alle imprese, per diffondere i principi chiave dell’economia circolare

Biovitae, la lampada led contro il coronavirus

Secondo il promotore Silvano Falocco, la scoperta italiana "potrebbe modificare i protocolli di sicurezza nelle scuole". Dopo lo studio preliminare del Policlinico Militare Celio di Roma, ora si attende la pubblicazione su una rivista scientifica

Plastic Pact, anche gli Usa contro l’abuso della plastica

Il consorzio mette insieme oltre 60 realtà tra aziende, agenzie governative e ong. Con l'obiettivo di recuperare il gap con l'Europa attraverso la collaborazione di colossi come Coca Cola e L'Oreal

Mangiare a scuola durante la pandemia: l’esempio di Milano Ristorazione

Con l’emergenza coronavirus il percorso virtuoso verso la sostenibilità intrapreso da tante mense scolastiche è diventato più complicato, ma ci sono aziende che si organizzano per continuare a garantire sicurezza e rispetto dell’ambiente

Le mense scolastiche ai tempi del Covid. Cosa cambia nell’uso delle stoviglie

Pasti monoporzione obbligatori? Un nostalgico ritorno alla plastica e il trionfo dell’usa e getta? La scuola prende le misure con la refezione ai tempi del Covid: vi raccontiamo cosa cambia