giovedì, Ottobre 22, 2020

SCARTI

Economia Circolare
Economia Circolare
Redazione EconomiaCircolare.com
[di Elisabetta Cremona]
A Roma, un giovane artigiano africano rifugiato, perse le speranze di realizzare se stesso e il suo talento, trova un’opportunità di riscatto nel progetto “Refugee ScART”

Sinossi

Ibrahim è un ragazzo africano dotato di un grande talento per l’artigianato e avviato a un futuro di sicuro successo. A causa delle persecuzioni di cui sono vittima la sua famiglia e i suoi amici, è costretto a lasciare il suo paese. Dopo essere sopravvissuto a un viaggio lungo e pericoloso, arriva a Roma, dove ottiene lo status di rifugiato. Inizialmente fiducioso, perde lentamente le speranze, vedendo che le sue capacità non possono essere messe all’opera. Si sente un rifiuto, inutile. Il provvidenziale incontro con un suo connazionale lo farà entrare in contatto con il progetto “Refugee ScART”. Qui rifugiati danno nuova vita e dignità a scarti di plastica, carta e altro trasformandoli in oggetti.
Colpito dal fatto che un rifiuto possa ridiventare un oggetto di valore, Ibrahim è combattuto tra il desiderio di creare e la paura e la disillusione. Quando rischia di perdere tutto, capisce di dover cogliere l’opportunità offerta da ScART. Si unisce così al progetto, e ritrova se stesso.

[pdf-embedder url=”https://www.economiacircolare.com/wp-content/uploads/2019/08/ScARTI.pdf”]

Scopri la piattaforma ICESP
- Advertisement -

Ultime notizie

Biovitae, la lampada led contro il coronavirus

Secondo il promotore Silvano Falocco, la scoperta italiana "potrebbe modificare i protocolli di sicurezza nelle scuole". Dopo lo studio preliminare del Policlinico Militare Celio di Roma, ora si attende la pubblicazione su una rivista scientifica

Plastic Pact, anche gli Usa contro l’abuso della plastica

Il consorzio mette insieme oltre 60 realtà tra aziende, agenzie governative e ong. Con l'obiettivo di recuperare il gap con l'Europa attraverso la collaborazione di colossi come Coca Cola e L'Oreal

Mangiare a scuola durante la pandemia: l’esempio di Milano Ristorazione

Con l’emergenza coronavirus il percorso virtuoso verso la sostenibilità intrapreso da tante mense scolastiche è diventato più complicato, ma ci sono aziende che si organizzano per continuare a garantire sicurezza e rispetto dell’ambiente

Le mense scolastiche ai tempi del Covid. Cosa cambia nell’uso delle stoviglie

Pasti monoporzione obbligatori? Un nostalgico ritorno alla plastica e il trionfo dell’usa e getta? La scuola prende le misure con la refezione ai tempi del Covid: vi raccontiamo cosa cambia

“Siete una boccata di ossigeno”, il saluto dell’Ordine dei giornalisti

Accogliamo con piacere il contributo di Paola Spadari, presidente dell'Odg Lazio. "I cittadini oggi hanno maggiormente compreso il valore dell'informazione quale bene comune, al servizio di tutti noi"