fbpx
sabato, Giugno 19, 2021

TERRAFELIX

Economia Circolare
Redazione EconomiaCircolare.com
[di Artemide Alfieri e Giuseppe Basile]
In provincia di Caserta, una biologa iperattiva, un timido maliano e un gruppo di pensionati e bambini curiosi si riuniscono attorno a un antico casale per fare qualcosa d’incredibile: riunire tutta la loro energia in un movimento continuo e perenne. Come si fa a far circolare la loro voce? Questo è un piccolo esempio


Sinossi

Terra Felix e un progetto che nasce nella provincia di Caserta, antica Terra di Lavoro, dall’esigenza di tutelare e valorizzare i terreni minacciati dall’inquinamento e dalla speculazione edilizia.
Basandoci sull’Atlante, abbiamo scelto questa cooperativa che lavora in maniera ardua e continua da più di 15 anni, coinvolgendo la comunità locale e promuovendo lo sviluppo e l’integrazione sociale. Le attività sono gestiste da professionisti con esperienza nella tutela dell’ambiente e nella ricerca di forme di sviluppo trasversali e innovative.
Il nostro video, a carattere documentaristico, racconta la realtà di Terra Felix, un luogo in cui il concetto di economia circolare si declina non solo nel ciclo produzione-consumo-riciclo dei beni materiali, ma anche nella circolarità di valori sociali e culturali attraverso l’inclusività di soggetti spesso esclusi dal sistema economico classico. In questo senso, vengono realizzati gli orti sociali per il reinserimento di migranti e pensionati, i percorsi didattici in cui i ragazzi delle scuole imparano i valori dell’ecosostenibilità sul campo e viene data ospitalità ad altre organizzazioni locali per le loro attività.
Così conosciamo Tonino, che per curare la terra si e“pigliato” la malattia, Ismael che è bilingue, ma per l’imbarazzo della camera non riesce a parlare nessuna delle due lingue, Teresa, che parla di tutti come se fossero suoi figli.
Il nostro interesse e quello di dar loro voce, e raccontare questa realtà, così rara per qualcuno, ma cosi naturale e spontanea per altri. L’idea è far vedere che c’è un’altra maniera di fare le cose, di mostrare che queste dinamiche non sono utopiche, ma fanno parte di un sogno collettivo e stanno diventano una realtà, piccola, ma in espansione, e soprattutto necessaria in un momento cosi cruciale per la salute del pianeta.

Scopri la piattaforma ICESP

POTREBBE INTERESSARTI

Ultime notizie