fbpx
sabato, Giugno 19, 2021

BIO

Antonio Pergolizzi

6 POSTS
PhD in Scienze Sociali, laurea in Scienze Politiche e master in Relazioni Internazionali. Analista ambientale, esperto di (eco)mafia e corruzione e in genere di Compliance e Public Affaires, è Advisory per Ref Ricerche e consulente di enti pubblici (tra cui il Commissario Straordinario per le bonifiche presso la Presidenza del Consiglio dei ministri) e privati. È membro dell’Osservatorio Antimafia della Regione Umbria, insegna e fa ricerca in diverse università e svolge docenze in numerosi master e percorsi formativi, sia accademici che professionali. Dal 2006 è tra i curatori del Rapporto Ecomafia di Legambiente

Senza una politica di gestione industriale del ciclo idrico la gestione dei fanghi resta un problema

A livello nazionale manca una strategia chiara di gestione dei fanghi ma molti territori e imprese hanno di fatto già iniziato ad elaborare alcune soluzioni “spontanee”. Urge definire una corretta pianificazione, con un occhio alla tecnologia dei nuovi impianti e uno a quello che accade sui territori

Che cosa sono i fanghi di depurazione e perché in Italia stanno diventando un’emergenza

I fanghi di depurazione sono il prodotto di trattamenti depurativi in cui si concentrano gli inquinanti rimossi dalle acque reflue. Senza considerare che in Italia i depuratori sono ancora poco diffusi e - quando ci sono - lavorano a singhiozzo o completamente fuori legge

L’Italia è pronta per raccogliere i rifiuti tessili in maniera differenziata?

Dall'1 gennaio 2022, in anticipo di tre anni rispetto alle richieste europee, il nostro Paese dovrà dare seguito a uno dei target fissati dal pacchetto di direttive sull’economia circolare. Un ammirevole slancio d’ottimismo che però rischia di stemperarsi nella realtà, tra filiere da (ri)creare e buone pratiche da valorizzare

Rifiuti di conceria contaminati sotto il fondo stradale. Con la regia della ‘ndrangheta

L’ombra delle cosche sulla gestione di rifiuti reflui e fanghi industriali prodotti nel distretto conciario tra le province di Firenze e Pisa. Per l'accusa, le ceneri di risulta dei rifiuti conciari, altamente inquinanti, erano riutilizzati illecitamente in attività edilizie. Un girone infernale truccato da economia circolare

I centri del riuso, esempi concreti di economia circolare e solidale

Perfettamente in linea con le direttive europee ma ancora quasi clandestini e lasciati in un limbo normativo che ne soffoca le potenzialità ambientali, sociali, economiche. Un viaggio nel mondo dei centri italiani del riuso. A temi come remanufacturing, rigenerazione e riuso il Laboratorio Ref Ricerche dedica un approfondimento in uscita il 23 marzo, da cui prende le mosse questo articolo

Lo strano caso dei rifiuti da costruzione e demolizione

Una corretta gestione dei rifiuti da costruzione e demolizione può portare importanti benefici di sostenibilità e considerevoli vantaggi per il settore edile. Mettendo in rassegna potenzialità e nodi da sciogliere il focus di Antonio Pergolizzi consegna una riflessione sull'economia circolare nel mondo dei cantieri
Scopri la piattaforma ICESP