sabato, Maggio 28, 2022

7 idee di riciclo creativo per giochi fai da te sorprendenti

Dai burattini realizzati con vecchi calzini, guanti e bottoni alle idee più originali, come il tiro al bersaglio, bowling o una scatola del mistero. Una piccola guida per imparare a realizzare, con l’aiuto delle bambine e dei bambini, dei fantastici giochi utilizzando solo quello che abbiamo in casa

Valeria Morelli
Content Manager e storyteller 2.0. Fa parte del network di Eco Connection Media. Si occupa di strategie di comunicazione web, gestione social, consulenza 2.0 e redazione news e testi SEO. Per Green Factor, all’interno dell’ufficio stampa, si occupa delle relazioni istituzionali.

Quante volte un giocattolo donato ad un bambino, dopo un breve utilizzo, viene poi abbandonato? Questo fenomeno è ancora più diffuso fra i bambini più piccoli che facilmente perdono interesse ai giocattoli.

Ciò succede perché, per divertirsi, i bambini non hanno bisogno di oggetti nuovi ma di stimoli. A volte, però, siamo noi adulti a non sapere trasformare quello che già abbiamo nelle nostre case in un’avventura o in un gioco che catturi la loro attenzione. E se imparassimo a realizzare, con il loro aiuto, giochi utilizzando quanto possediamo? Creare, con le nostre mani, burattini, piste per le biglie o un calcio balilla da tavolo sicuramente conferirebbe al gioco un maggior valore e al bambino garantirebbe una grande soddisfazione personale. Da dove iniziare se la creatività non è mai stata il nostro forte?

Eccoci pronti a condividere con voi qualche (speriamo utile) suggerimento ovviamente in ottica di riuso ed economia circolare.

Inventare i giochi riutilizzando ciò che si ha in casa

Prima regola delle nostre istruzioni? Non acquistare nulla perché, quasi sempre, le materie prime necessarie per dar vita a dei fantastici giochi fai da te sono già dentro le nostre case. Basterà andare alla ricerca di scatole, stoffe, contenitori – conservati nella convinzione che prima o poi possano servire- e vecchi indumenti dei quali non vogliamo disfarci. Ecco, quindi, alcune idee per creare, insieme ai bambini, nuovi giochi partendo da ciò che, solo a prima vista, sembra non essere utile. Un doppio divertimento che, prima, stimola la creatività nel costruire quanto desiderato e, poi, nell’utilizzarlo insieme.

Leggi anche: Come non comprare nulla di nuovo senza rinunciare a ciò che serve quando si ha un figlio

Basket da tavolo

Volete organizzare una partita a basket ma è brutto tempo? Provate a costruire un basket da tavolo e a organizzare una sfida a chi farà più canestri!

Tutto inizia da una scatola la cui grandezza dipende da quanto volete sia “ingombrante” il campo da gioco, ma ricordate: si tratta di un gioco da tavolo non di una partita dell’NBA. Rimuovete la parte superiore della scatola e, su quella inferiore, disegnate con dei colori (naturalmente ecofriendly) il vostro campo da gioco. Con la parte di cartone avanzata realizzate il tabellone dove posizionare il canestro: per creare questo accessorio utilizzate un bicchierino da caffè monouso avanzato da qualche festa, tagliate la base per far uscire la pallina e posizionatelo, usando della colla a caldo, al centro del tabellone (in alternativa potreste realizzare un cerchio con una striscia di carta recuperata magari da vecchie riviste: il risultato finale sarà lo stesso). Manca ora la pallina: anche questa può essere realizzata con della carta di recupero, ma fate attenzione: non deve essere troppo grande rispetto al canestro.

Per completare il vostro basket da tavolo posizionate uno stecco di legno – ad esempio quello dei gelati – sulla parte inferiore della scatola e utilizzatelo come “catapulta” per la vostra pallina. Siete riusciti a fare canestro?

Leggi anche: Festeggiare è ancora più bello se lo si fa rispettando l’ambiente

Calcio Balilla con le mollette

Se il basket non è il vostro forte o comunque preferite il calcio nessun problema. Ecco un piccolo tutorial per creare uno dei giochi più amati da grandi e piccini: il calcio balilla.

Recuperate una scatola di scarpe, delle stecche di legno (andranno benissimo degli stecchini lunghi) e delle mollette. Sui lati lunghi della scatola praticate 4 fori simmetrici e inserite i legnetti dove andranno appese a “testa” in giù le mollette che saranno i vostri giocatori. Sui lati corti, invece, realizzate delle aperture che costituiranno le porte da calcio.

Per la pallina? Basterà cercare in casa una pallina da ping pong o per crearla ex novo, anche in questo caso, basterà utilizzare la carta che avete. Per completare l’opera disegnate le linee del campo da calcio e le bandierine da posizionare agli angoli: ora siete pronti per una sfida all’ultimo goal.

Leggi anche: Giochi ecosostenibili, 9 idee di economia circolare per bambini e animali

La scatola del mistero montessoriana

Per i bambini più piccoli che iniziano a scoprire il mondo una bella idea da costruire dando una seconda vita ad oggetti che già si possiedono è “la scatola del mistero” che aiuta a sviluppare il senso del tatto. Di cosa si tratta?

Partendo da una vecchia scatola, utilizzando le forbici, su uno dei suoi lati create due fori che dovranno essere grandi abbastanza da consentire al bambino di inserire le mani senza difficoltà. Togliete poi il cartone dal lato opposto in modo che il contenitore abbia una parte aperta. A questo punto, senza farvi vedere, inserite nel contenitore alcuni oggetti che il bambino conosce e che dovrà indovinare inserendo le proprie mani nella box. Un gioco che vi farà passare ore in allegria.

Tiro al bersaglio e bowling all’aria aperta

Con l’arrivo di temperature più miti e di giornate sempre più soleggiate potreste cimentarvi nella realizzazione di giochi da fare all’aria aperta. Un esempio? Il classico tiro al bersaglio: facile da realizzare e di sicuro successo. Andate alla ricerca di 10 lattine vuote: andranno benissimo sia quelle delle bevande che i contenitori di legumi e pelati, la sola cosa importante è che devono avere tutte la stessa dimensione. Recuperati tutti i contenitori impilateli in modo tale da formare una piramide. Create ora la vostra palla con della carta e il gioco è pronto. I più creativi potranno decorare la parte esterna dei barattoli disegnando personaggi dei cartoni o delle favole.

Un’idea alternativa al tiro al bersaglio è quella di organizzare una partita a bowling. Anche in questo caso sarà necessario recuperare 10 bottiglie di plastica vuote (come, ad esempio, quelle utilizzate per confezionare il latte). Per rendere le bottiglie più stabili riempitele con acqua oppure con terra (o sabbia se siete al mare): una volta chiuse con i propri tappi i birilli sono pronti. Scrivete su ognuno di essi un numero che va da 1 a 10 e potrete iniziare la vostra partita: vi basterà prendere una palla e iniziare a buttare a terra tutti i birilli.

Leggi anche: Consigli per far amare l’ecologia ai bambini. Libri, film, giochi e non solo

Le biglie sempre di moda 

Tra i giochi più amati dai bambini, da fare sia in casa che all’aperto, c’è quello delle biglie. Primo step? Creare una pista dove gareggiare. Per realizzarla servirà innanzitutto il coperchio di una scatola di cartone e 5 o 6 tubi della carta igienica (dipende dalla grandezza della scatola). Utilizzando la colla a caldo posizionate i tubi all’interno del contenitore distanziandoli tra di loro in modo che la biglia li possa attraversare. Asciugata la colla, la pista è pronta e dovrete solo prendere una biglia e provare a farla passare all’interno dei tubi.

Se, invece, nel fondo delle vostre dispense, trovate vecchie cannucce di plastica potreste utilizzarle per creare un percorso per le biglie, come insegna Lucia Cuffaro nel suo blog Autoproduciamo. Tagliate le cannucce in modo da ottenere pezzi di varie misure e incollateli all’interno della scatola formando un labirinto. Lasciate asciugare la colla e, quindi, provate a trovare l’uscita con la biglia.

Leggi anche: 10 oggetti di uso comune che forse non sai ma… nascono dal riciclo

Burattini con materiale di riciclo

Tra i giochi che si possono realizzare in casa con materiali di riciclo non possiamo non citare gli immancabili burattini. Avete dei vecchi calzini? Allora siete già a metà del lavoro per creare il vostro personaggio. Prendete dei bottoni, cuciteli all’estremità del calzino per realizzare gli occhi del pupazzo, cercate della vecchia lana che verrà usata per fare capelli e sopracciglia e, con dei ritagli di stoffa, realizzate bocca e naso.

Se non avete dei calzini da utilizzare non disperate… abbiamo l’idea che fa per voi: burattini da dita con i guanti. Basta prendere un foglio di carta (naturalmente riciclata) e disegnare e colorare dei personaggi le cui dimensioni dovranno essere uguali a quelle delle vostre dita o di quelle dei bambini. Una volta completate, le figure ottenute andranno poi ritagliate. Reperite ora un paio di vecchi guanti che non utilizzate più, tagliate le dita e applicate i disegni creati in precedenza: ecco pronti i vostri burattini!

A questo punto non vi resta che cimentarvi nella costruzione di un teatrino per portare in scena uno spettacolo. Anche in questo caso tutto ha inizio da una scatola di cartone rettangolare: eliminate tutte le alette dello scatolone tranne una che costituirà la base del teatrino. Disegnate sul cartoncino un rettangolo, ritagliatelo e l’apertura sarà il palcoscenico. Per rendere più colorata la parte dello scatolone sotto la “finestra” rivestitela con la carta regalo che foderava qualche dono che avete ricevuto (e che avete conservato!) e, a questo punto, avete tutto il necessario per andare in scena.

Ora spazio alla fantasia dei bambini per creare la storia da rappresentare.

© Riproduzione riservata

POTREBBE INTERESSARTI

Ultime notizie