venerdì, Ottobre 23, 2020

REFUGEE SCART – L’ARTE DI RICREARE

Economia Circolare
Economia Circolare
Redazione EconomiaCircolare.com
[di Valerio Chiola]
Una signora racconta alla sua nipotina la storia di Refugee ScArt, progetto nato a Roma dove i rifugiati diventano degli artigiani del riciclo della plastica con cui creano borse, teli e accessori

Sinossi

A Roma un’anziana ma ancora energica signora va a trovare i suoi nipotini, sfoggiando la sua nuova borsa appena comprata. La piccola Sofia affascinata dalla borsa, chiede alla nonna dove l’abbia presa perché ne vuole una anche lei. Così la nonna le parla di Refugee ScArt, progetto nato a Roma ad opera della Fondazione Spiral Onlus, ideato da Marichia Simcik Arese. Le racconta che gli artigiani che hanno creato la borsa sono dei rifugiati, coloro che sono sfuggiti alla guerra dei propri paesi d’origine e sono giunti in Italia cercando una nuova vita. Nuova vita che nel caso di Refugee ScArt donano alla plastica, rifiuto e immondizia, che acquista una nuova dignità e bellezza. Gli scarti lavorati diventano teli, borse, tazze, collane, orecchini e molto altro, che venduto serve a dare denaro ai rifugiati, che ricevono l’intero ricavato. Sofia, colpita dal racconto, non vede l’ora di andare a prendere la borsa e così poche ore dopo nonna e nipote escono dalla sede di Refugee ScArt con le loro nuove borse.

[pdf-embedder url=”https://www.economiacircolare.com/wp-content/uploads/2019/08/Valerio-Chiola_Fumetto_Refugee-ScArt.pdf” title=”Valerio Chiola_Fumetto_Refugee ScArt”]

Scopri la piattaforma ICESP
- Advertisement -

Ultime notizie

Sant’Anna di Pisa e Area Science Park di Trieste insieme per la transizione ecologica

Due eccellenze del mondo della ricerca e dell’innovazione si uniscono per elaborare progetti congiunti e attività di supporto alle imprese, per diffondere i principi chiave dell’economia circolare

Biovitae, la lampada led contro il coronavirus

Secondo il promotore Silvano Falocco, la scoperta italiana "potrebbe modificare i protocolli di sicurezza nelle scuole". Dopo lo studio preliminare del Policlinico Militare Celio di Roma, ora si attende la pubblicazione su una rivista scientifica

Plastic Pact, anche gli Usa contro l’abuso della plastica

Il consorzio mette insieme oltre 60 realtà tra aziende, agenzie governative e ong. Con l'obiettivo di recuperare il gap con l'Europa attraverso la collaborazione di colossi come Coca Cola e L'Oreal

Mangiare a scuola durante la pandemia: l’esempio di Milano Ristorazione

Con l’emergenza coronavirus il percorso virtuoso verso la sostenibilità intrapreso da tante mense scolastiche è diventato più complicato, ma ci sono aziende che si organizzano per continuare a garantire sicurezza e rispetto dell’ambiente

Le mense scolastiche ai tempi del Covid. Cosa cambia nell’uso delle stoviglie

Pasti monoporzione obbligatori? Un nostalgico ritorno alla plastica e il trionfo dell’usa e getta? La scuola prende le misure con la refezione ai tempi del Covid: vi raccontiamo cosa cambia